Sono quasi il 90% gli italiani che si preparano a partire per le vacanze estive, ma scioperi e i possibili ritardi e cancellazioni causati dall’overtourism sembrano minacciare tutti i viaggiatori. L’Italia nel 2016 ha accolto 53 milioni di arrivi: nel 2020 il numero crescerà di 6 milioni, con un aumento a doppia cifra. AirHelp, la più importante società di supporto nella richiesta di risarcimenti aerei, ha analizzato i dati dello scorso anno per determinare quali saranno le mete di viaggio più problematiche.

Secondo i dati di AirHelp, da gennaio a giugno di quest’anno le compagnie aeree hanno accumulato una responsabilità finanziaria di oltre 150 milioni di euro, con un incremento del 44% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il crescente fenomeno dell’overtourism, l’aumento dei voli offerti dalle compagnie aeree, la conseguente diminuzione dei servizi e del personale e la sempre meno efficienza degli aeroporti nel gestire il traffico aereo, hanno raddoppiato le cancellazioni e i ritardi dei voli, causando disagi a più di 500 mila italiani (+83% rispetto a gennaio-giugno 2017).

I diritti dei passeggeri aerei sono in molti casi sconosciuti (l’85% dei passeggeri europei non conosce la normativa EC 261) e spesso sono omessi dalle compagnie aeree (meno del 2% degli aventi diritto ha richiesto ed ottenuto il risarcimento). Tutte le compagnie aeree, comprese le low cost, devono infatti corrispondere da 250€ a fino 600€ di rimborso a prescindere dal prezzo pagato per il biglietto acquistato.

Per il solo mese di agosto dello scorso anno sono stati più di 70 mila i passeggeri italiani che si sono visti rovinare le vacanze da forti ritardi o cancellazioni e le compagnie aeree hanno accumulato una responsabilità finanziaria di quasi 30 milioni di euro che possono risarcire fino a 3 anni dall’accaduto.

L’estate scorsa l’aeroporto che ha causato maggior disagi a quasi 20.000 passeggeri è quello di Roma Fiumicino, per un totale di rimborsi che supera i 15 milioni di euro. Il secondo aeroporto peggiore è quello di Milano Malpensa, con disagi per più di 15.000 passeggeri e una responsabilità finanziaria di più di 6 milioni di euro. Terzo e quarto posto per l’aeroporto di Napoli Capodichino e Bergamo Orio al Serio che hanno accumulato rimborsi superiori a 1 milione di euro ciascuno. 

 “Prevediamo molti disagi per la stagione delle vacanze estive quest’anno. Come prevede la legge, le compagnie aeree devono risarcire i viaggiatori per tutte le interruzioni di volo” afferma Henrik Zillmer, CEO di AirHelp. “Per questo motivo abbiamo creato AirHelp cinque anni fa e continueremo a lavorare instancabilmente per aiutare i viaggiatori a ottenere la giusta compensazione e a sostenerli durante le loro interruzioni di volo. La legge è la legge e deve essere rispettata”.

AirHelp mette a disposizione un’applicazione apposita per verificare i risarcimenti. In seguito all’autorizzazione dell’utente, il tool può controllare i voli fino a tre anni prima semplicemente collegando l’indirizzo di posta elettronica del passeggero al sito AirHelp.com. Con l’applicazione di AirHelp, i passeggeri interessati possono controllare l’idoneità del volo direttamente in aeroporto: l’app analizza il caso e, se ci sono le condizioni per ottenere il risarcimento, registra il reclamo in pochi secondi. L’app AirHelp è gratuita ed è disponibile su Google Play Store e Apple App Store.

 

Prima pubblicazione 17/07/2018 ore 17.31


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)