L’Autorità per l’energia ha selezionato 25 progetti strategici per lo sviluppo della rete di trasmissione nazionale che consentiranno di ridurre le congestioni, con importanti benefici sui prezzi dell’energia elettrica. I progetti sono stati selezionati dopo un confronto tecnico con Terna. Per garantirne la realizzazione in tempi certi, l’Autorità ha previsto anche un sistema di monitoraggio dell’avanzamento dei lavori e individuato specifiche date obiettivo e milestone, ovvero tappe principali che il gestore della rete Terna dovrà rispettare per non incorrere in penalità da ritardi.
Fra le opere strategiche individuate dall’Autorità ci sono: il potenziamento interno e il collegamento fra Calabria e Sicilia con l’elettrodotto Sorgente-Rizziconi da completarsi entro il giugno 2015, i rinforzi delle reti nell’area Foggia-Benevento, il potenziamento delle interconnessioni con l’estero. L’Autorità ha anche introdotto una distinzione fra le opere principali, ovvero quegli interventi “che permettono il raggiungimento del principale beneficio elettrico” e le opere accessorie, intese come opere di completamento delle opere principali. Soltanto alle prime verrà applicato il tasso di remunerazione maggiorato al 2% (rispetto al precedente 3%) previsto dal Regolatore nel Testo integrato trasmissione, distribuzione e misura dell’energia elettrica- Tit per accelerare la realizzazione di interventi particolarmente rilevanti.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)