Quante sono le donne in Poste? Circa 73 mila, pari al 53% del personale, dato che fa dire all’azienda che “in Poste Italiane il concetto di parità è concreto ed è applicato alla ‘lettera’”.
Le prime donne impiegate in azienda arrivarono nel lontano 1865 ma è a partire dalla prima guerra mondiale che, spiega Poste, “si assiste ad un significativo aumento del numero di donne occupate per compensare i tanti dipendenti postali chiamati al fronte, fino alla prevalenza dei giorni nostri”. Oggi è donna quasi la metà (47%) del personale con funzione di quadro. Per quanto riguarda le direttrici di ufficio postale la percentuale di donne presenti è del 59%, con un’ottima percentuale al femminile nel Nord e Centro Italia: Emilia Romagna (79%), Valle D’Aosta (73%), Piemonte (75%), Friuli Venezia Giulia (69%), Liguria (68%), Toscana (67%), Trentino Alto Adige (65%) e Umbria (69%), Marche (64%), Veneto (63%) e Lombardia (61%). Al Centro-Sud e nelIe isole il numero di donne direttore supera la metà in Sardegna (52%), nel Molise (60%) e in Abruzzo (56%). Significativo anche in Lazio (52%), Basilicata (45%) e Calabria (43%). Diventa più bassa la percentuale in Campania (40%), Puglia (31%) e Sicilia (35%).
Rilevante è anche la presenza femminile ai vertici aziendali: sono donne il direttore della Comunicazione Esterna, del Controllo Interno, degli Affari Istituzionali e l’amministratore delegato di PosteVita, la compagnia assicurativa di Poste Italiane.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)