Non si può barattare l’obbligo per le compagnie di stipulare la polizza (prima si potevano rifiutare) con l’obbligo per l’assicurato di portare il veicolo incidentato dalla carrozzeria della assicurazione. Ne è convinta Assoutenti che invita i i titolari di polizze RC auto a una mobilitazione straordinaria per impedire la conversione in legge dell’art. 8 del decreto “Destinazione Italia” nelle parti in cui si impedisce la libertà di scelta agli automobilisti.
Secondo l’Associazione, è arrivato il momento di contrastare con forza il disegno controriformatore iniziato nel 2007 con l’introduzione dell’indennizzo diretto che, presentato come un formidabile strumento per ridurre i costi delle polizze, ha in realtà ottenuto il risultato opposto:

  • ·         contribuendo alla crescita esponenziale delle tariffe RC auto tra le più care d’Europa,
  • ·         limitando la concorrenza nel settore,
  • ·         aumentando la “fuga” degli automobilisti (18%) dalla assicurazione obbligatoria,
  • ·         favorendo l’espansione di un sistema criminale come le cronache giudiziarie sul caso Ligresti-Fonsai-Unipol dimostrano, altro che frodi tra clienti e carrozzieri e fatture gonfiate!

“Il sistema assicurativo nel nostro paese va profondamente riformato in particolare quello legato alla assicurazione obbligatoria del veicolo. Siamo arrivati a livelli di concentrazione monopolistica enorme, 3 compagnie controllano oltre il 70% del mercato, si limita quando non si impedisce l’accesso alle assicurazioni straniere, si vuole controllare interamente la filera del danno assumendo a libro paga periti, medici e carrozzieri” commenta Assoutenti che ha deciso di partecipare a tutte quelle iniziative che si pongono l’obbiettivo di contrastare il decreto nelle parti liberticide RC auto, in particolare ha aderito alla convention di Bologna dell’11 gennaio 2014 insieme a Federcarrozzieri e alle altre associazioni indipendenti del settore.
L’ Associazione invita i consumatori a reagire inviando una mail a centromessaggi@governo.it e segreteria.ministro@mise.gov.it con il seguente messaggio “LETTA, ZANONATO CAMBIATE DESTINAZIONE: TUTELATE I CONSUMATORI NON IL MONOPOLIO E I PRIVILEGI DELLE ASSICURAZIONI!”

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)