OSSERVATORIO. Mutui casa off set: cosa sono e come sceglierli

Il mutuo è il metodo di pagamento degli immobili più utilizzato dagli italiani. Da nord a sud, infatti, per tutto il territorio della penisola, l’acquisto della prima o della seconda casa è possibile grazie a questo strumento di rateizzazione della spesa. Importante è però, per ogni contraente scegliere tra i vari preventivi quello più adatto a sé e alle proprie esigenze, cosa possibile ad oggi, informandosi online sui migliori mutui.

Quando si accende un prestito per la casa, infatti, lo si fa per molti anni ed importante sia ponderare bene la scelta del mutuo oltre a valutare la possibilità di aggiungere liquidità per accorciare la durata del finanziamento. Fino a poco tempo fa, infatti, il mutuatario non avrebbe potuto ridurre la durata del proprio mutuo perché le banche permettevano solo di estinguere completamente il debito e non di estinguerlo in parte. Oggi il mercato bancario si è adeguato in parte, per rispondere a questa esigenza.

Alcuni istituti di credito infatti, offrono i cosiddetti, mutui off set, ovvero dei mutui che permettono di decurtare l’importo della rata in base alla liquidità disponibile su un conto corrente collegato. Sarà poi la banca, attraverso il contratto stipulato con il cliente, a decidere come dovranno essere suddivise le quote ricavate dagli interessi, se allo scopo di ridurre la rata o allo scopo di ridurre la durata del finanziamento. Supermoney compara tre mutui off-set a tasso variabile e un mutuo off set a tasso fisso: Mutuo Risparmio di CheBanca!, Mutuo Alberto della Banca Popolare di Verona e Mutuo Twin della Banca Popolare di Bergamo – a tasso variabile – e Mutuo Acquisto di IWBank – a tasso fisso. Questi quattro mutuo casa prevedono il rimborso degli interessi in due modi differenti, vediamoli.

Il Mutuo Risparmio di CheBanca!, per esempio, permette ai titolari di almeno uno tra Conto Corrente e/o Conto Tascabile a Colori, di ottenere un risparmio. Gli interessi corrisposti mensilmente con la rata di mutuo, sono calcolati su un importo che è pari alla differenza tra il capitale residuo e la somma dei saldi contabili medi presenti sul conto corrente. Per esempio su un capitale residuo da restituire di 100 mila euro ( con un tasso pari al 2,21% ) e una giacenza di 10 mila euro, il tasso verrà conteggiato su 90 mila euro determinando un risparmio annuale di circa 100 euro.

Il mutuo Alberto della Banca Popolare di Verona e il mutuo Twin della Banca Popolare di Bergamo, grazie alla loro particolare struttura e al collegamento con il conto corrente, gli interessi maturati sul conto vengono calcolati su base trimestrale e permettono di utilizzare la giacenza per risparmiare sulle rate o ridurre la durata. Sarà il cliente a decidere come destinare gli importi recuperati.

Il Mutuo Acquisto di IWBank, ogni mese la quota di interessi della rata del mutuo è calcolata sulla differenza tra il capitale residuo e la giacenza media del Conto IW, con una riduzione delle quote di interessi e del totale da rimborsare, in proporzione alla giacenza detenuta sul Conto IW. In questo modo il cliente si vedrà ridurre la rata mensile da corrispondere.

Questo tipo di mutuo casa, come detto, è comparato su Supermoney. Per conoscere l’importo della rata e il reale risparmio che ne deriverebbe se si decidesse di accendere questo tipo di mutuo, è bene effettuare un confronto.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

 

Comments are closed.