1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Archivio della categoria ‘Inquinamento’

Rifiuti elettronici e attrezzature mediche: l’Europa insegna col progetto Life-MED

lunedì, 13 marzo, 2017

Tonnellate di preziosi componenti riutilizzabili diventano spazzatura perché non correttamente conferiti. A oggi mancano procedure standard per la gestione di rifiuti provenienti da attrezzature mediche da parte delle strutture sanitarie. A questo si aggiunge una carente prevenzione della produzione di rifiuti e uno scarso riutilizzo delle strumentazioni dismesse, spesso ancora funzionanti. Grazie alla collaborazione di Cantiere Autolimitazione (CAuto) Brescia, Legambiente Lombardia, Medicus Mundi Attrezzature (MEMUA), la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Brescia e il partner rumeno Ateliere Fara Frontiere (AFF) è stato realizzato il progetto europeo Life-MED-Medical Equipment Discarded: un nuovo sistema integrato per ridurre i rifiuti da attrezzature mediche e Raee. (altro…)



Smog, Commissione Ue: ultimo avvertimento all’Italia per diossido di azoto

giovedì, 16 febbraio, 2017

Ultimo avvertimento dell’Europa all’Italia: c’è troppo smog e inquinamento da diossido di azoto nelle città. La Commissione europea ha dato il via libera alla seconda fase della procedura d’infrazione contro l’Italia e con essa altri paesi – Germania, Francia, Regno Unito e Spagna – che “non hanno affrontato le ripetute violazioni dei limiti di inquinamento dell’aria per il biossido di azoto”. (altro…)



Clima, al via consultazione pubblica su piano adattamento ai cambiamenti climatici

venerdì, 10 febbraio, 2017

Parte oggi la consultazione pubblica per l’elaborazione del Piano Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici. Da stamani e fino al 28 febbraio, sul sito del Ministero dell’Ambiente, è possibile rispondere alle domande di un articolato questionario, rivolto ai principali stakeholders, sulla percezione degli impatti e delle vulnerabilità in materia di adattamento, oltre che sulle principali azioni per farvi fronte. (altro…)



Smog, l’Italia non respira più. E ora rischia una maximulta Ue

giovedì, 2 febbraio, 2017

L’Italia intrappolata nello smog potrebbe pagare un caro prezzo per l’inquinamento dell’aria delle sue città. In termini economici, potrebbe arrivare una supermulta fino a un miliardo di euro dall’Europa. Senza contare le conseguenze devastanti sulla salute – tutte le agenzie internazionali concordano sul peso dell’inquinamento atmosferico che miete vittime ogni anno – e sulla vivibilità delle città. L’avrebbero già chiamata la “madre di tutte le sanzioni”: fonti stampa dicono che la Commissione europea starebbe valutando l’apertura di una procedura di infrazione contro l’Italia per violazione della direttiva europea sulla qualità dell’aria. (altro…)



Legambiente: città intrappolate nello smog. “Mal’aria” già a inizio anno

lunedì, 30 gennaio, 2017

Le città italiane devono tornare a respirare. Perché sono costantemente in emergenza smog: troppe polveri sottili, un inquinamento atmosferico fuori controllo, una vivibilità spesso compromessa. Mentre la metropoli del futuro è innovativa e sostenibile, piena di alberi e piste ciclabili, con trasporti pubblici che funzionano, mobilità elettrica, spazi pedonali. Non è l’isola dei sogni ma la ricetta di Legambiente per intervenire su città sempre più intrappolate nella cappa dello smog. Quest’anno già nove città hanno superato per 15 giorni il limite giornaliero per il PM10. E siamo solo all’inizio dell’anno. (altro…)



Smog: 7 mln di morti l’anno nel mondo. Pianura Padana la più inquinata d’Europa

lunedì, 30 gennaio, 2017

Respiriamo circa ventimila volte in una giornata. Ed esattamente come accade per il cibo, la buona o cattiva qualità dell’aria fa la differenza in termini di salute e malattia. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), ogni anno 7 milioni di persone muoiono nel mondo per malattie collegabili all’inquinamento: 3,6 milioni di morti premature sono causate dall’inquinamento interno alle case, agli uffici, alle scuole; mentre 3,5 milioni di decessi sono legati all’inquinamento esterno. (altro…)



Smog Milano: emissioni oltre il limite, Codacons: servono misure urgenti

martedì, 24 gennaio, 2017

Dal 18 di gennaio ad oggi serie nera per le emissioni di pm10 a Milano, con sette giorni consecutivi in cui le tre Stazioni di rilevamento (Senato, Pascal e Verziere) hanno fatto registrare valori oltre al limite; in totale, su 23 giorni di gennaio 13 hanno fatto registrare valori più alti rispetto al valore soglia. È quanto comunicato dal Codacons. (altro…)



Caso FCA, scontro Roma-Berlino: “Ue disponga il ritiro dei veicoli dal mercato”

lunedì, 16 gennaio, 2017

Il presunto di “FCAgate” si arricchisce di una nuova pagina. Dopo la giornata di venerdì passata a recuperare terreno sui mercati finanziari, nel fine settimana il governo tedesco ha scagliato un nuovo affondo nella vicenda. Il ministro dei trasporti di Berlino, Alexander Dobrindt, infatti ha fatto sapere in un’intervista riportata da Bloomberg che “Le autorità italiane sapevano da mesi che Fca, nell’opinione dei nostri esperti, usava dispositivi di spegnimento illegali”. L’accusa si riferisce all’ipotesi di un uso di software irregolari per i test per la verifica della regolarità delle emissioni e chiede all’Ue il ritiro di alcuni modelli: Fiat 500, Doblò e Jeep-Renegade. (altro…)



FCA accusata di aver violato le norme USA sulle emissioni: Dieselgate all’italiana?

venerdì, 13 gennaio, 2017

Neanche il tempo di ricevere i complimenti da parte del presidente eletto Donald Trump per aver investito negli stabilimenti di produzione americani e poco più di 24 ore dopo si abbatte la tempesta di un possibile “Dieselgate all’italiana” sulla FCA di Sergio Marchionne. (altro…)



Inquinamento, Legambiente: 32 città in allarme smog

mercoledì, 4 gennaio, 2017

C’è un costante allarme smog nelle città italiane: troppo inquinamento nell’aria, troppe polveri sottili, talmente troppe da superare, e di molto, i limiti di legge. Nel 2016 ci sono state 32 città che hanno superato la soglia di polveri sottili consentita: a fronte di un numero massimo di 35 giorni l’anno previsti con concentrazioni superiori ai 50 microgrammi al metro cubo, la soglia è stata superata a Torino per 86 giorni, a Frosinone per 85, a Milano e Venezia per 73 giorni; seguono Vicenza con 71 giorni, Padova e Treviso con 68. (altro…)



#StopGlifosato scrive alle Regioni: escludere questo erbicida si può

lunedì, 19 dicembre, 2016

“Facciamo appello a tutte le Regioni italiane di seguire l’esempio della Calabria e prendere una decisione che escluda il glifosato dai disciplinari di produzione che lo contengono a tutela della salute dei consumatori e per una produzione di cibo sano e di qualità”. Così, in una lettera inviata a tutti i presidenti delle Regioni, la Coalizione italiana #StopGlifosato chiede di porre fine ai finanziamenti delle pratiche agronomiche che prevedono l’uso del contestatissimo glifosato, erbicida sospettato di cancerogenicità. (altro…)



Inquinamento: Legambiente invita Comuni lombardi a aderire al “Protocollo aria”

venerdì, 16 dicembre, 2016

«Dall’inizio del mese di dicembre, siamo in piena emergenza inquinamento atmosferico, con un aumento di polveri sottili ben oltre i limiti di legge. Le previsioni meteorologiche prefigurano una condizione destinata a durare ancora a lungo». Inizia così la lettera che Legambiente Lombardia ha inviato lo scorso 14 dicembre agli oltre 1500 Comuni lombardi per sollecitare l’adesione volontaria al “Protocollo aria” dopo lo sforamento, per il 12° giorno consecutivo, dei limiti di PM10. (altro…)



Microplastiche, Cnr: nel Mediterraneo una concentrazione superiore al Pacifico

giovedì, 15 dicembre, 2016

La zuppa di plastica del Mediterraneo è fatta di polietilene e polipropilene, ma anche di frammenti più pesanti come poliammidi e vernici, oltre a policaprolactone, un polimero considerato biodegradabile. (altro…)



Inquinamento acustico, MDC-Friuli: Comune faccia installare fonometri

martedì, 13 dicembre, 2016

Prosegue la battaglia del Movimento Difesa del Cittadino – Friuli Venezia Giulia, che denuncia ancora una volta la mancata predisposizione, da parte del Comune di Tavagnacco, di strumenti adeguati per monitorare, in maniera continuativa e concreta, il livello di inquinamento acustico nella zona delle Vie Cadore e Dolomiti. (altro…)



Inquinamento aria, Legambiente: Roma capitale dello smog, servono azioni urgenti

lunedì, 12 dicembre, 2016

Roma è nella morsa dello smog. L’allarme è scattato già dall’inizio di dicembre ma solo ieri c’è stato il primo blocco del traffico per riportare i livelli di PM10 nei livelli consentiti. Per 11 giorni consecutivi infatti la concentrazione di inquinanti atmosferici è stata massima. (altro…)



Lotta al cambiamento climatico, AEA: Italia supera tutti gli obiettivi nazionali

martedì, 6 dicembre, 2016

L’Italia supera i target richiesti dall’Ue per la lotta ai cambiamenti climatici. Lo rivelano gli ultimi dati diffusi dall’Agenzia Europea per l’Ambiente che evidenzia come il nostro Paese proceda a grandi passi in vanti sulla strada per raggiungere gli obiettivi energia e clima per il 2020. La riduzione dei gas serra per i trasporti, rifiuti e agricoltura (da abbattere del 20% rispetto ai livelli del 1990), il maggiore utilizzo delle rinnovabili (20% dei consumi entro il 2020) e l’efficienza energetica (risparmio del 20% rispetto al previsto utilizzo di energia al 2020) sono i parametri di riferimento per soddisfare gli obiettivi. (altro…)



Glifosato, CGUE: segreto commerciale non può bloccare informazioni su emissioni

mercoledì, 23 novembre, 2016

Niente segreti commerciali o industriali per coprire le informazioni sulle emissioni nell’ambiente causate da un pesticida. Se si chiede l’accesso ai documenti in materia ambientale, queste informazioni non possono essere negate opponendo la tutela del segreto commerciale o industriale. (altro…)



UE: nuovi limiti nazionali sugli inquinanti

mercoledì, 23 novembre, 2016

Il Parlamento ha approvato in via definitiva i nuovi limiti nazionali sulle emissioni delle principali sostanze inquinanti, da raggiungere entro il 2030, e tali tetti sono già stati informalmente concordati con la Presidenza del Consiglio dei Ministri UE.
Nella nuova normativa, approvata con 499 voti a favore, 177 contrari e 28 astensioni, si stabiliscono gli impegni nazionali per la riduzione delle emissioni di biossido di zolfo (SO2), ossidi di azoto (NOx), composti organici volatili non metanici (COVNM), ammoniaca (NH3) e particolato fine (inferiore a un diametro di 2,5 micrometri). Tali proposte potrebbero ridurre l’impatto dell’inquinamento atmosferico sulla salute di circa il 50% entro il 2030. (altro…)



Clima, Legambiente: Italia spende 14,8 mld euro l’anno di sussidi a fonti fossili

giovedì, 17 novembre, 2016

Secondo il Fondo Monetario Internazionale, nel 2015 i sussidi alle fonti fossili sono stati pari a 5.300 miliardi di dollari (10 milioni di dollari al minuto), quanto il 6,5% del PIL mondiale e più della spesa sanitaria totale di tutti i governi del mondo. Hanno visto un aumento del 10,4% rispetto al 2013, crescita che in Europa è stata superiore alla media globale; inoltre si prevede un ulteriore incremento del sostegno alle fonti fossili dell’11,6%, con 231 miliardi di dollari di investimento. (altro…)



Greenpeace: composti chimici PFAS e altri PFC mettono a rischio la salute

lunedì, 14 novembre, 2016

Sono quattro le aree del mondo nelle quali la produzione di composti chimici pericolosi come i PFC (composti poli- e per-fluorurati) ha generato un inquinamento diffuso nell’ambiente, inclusa la contaminazione delle falde di acqua potabile. È quanto emerge dal rapporto “Come i PFC entrano nel nostro corpo”, pubblicato da Greenpeace Italia e presentato oggi a Vicenza. (altro…)



COP22, dalle parole ai fatti: ora serve un piano per proteggere il clima

lunedì, 7 novembre, 2016

Marrakech apre le porte al summit mondiale per la salvaguardia del clima: da oggi fino al 18 novembre, infatti, si svolgerà al 22esima Conferenza Onu sul clima. Dopo l’Accordo firmato dai grandi della Terra nel corso della COP21 a Parigi lo scorso anno, la parola d’ordine di questa nuova edizione è passare con immediatezza dalle parole ai fatti. (altro…)



Unc-Assogasliquidi: online il sito “Aria pulita”

mercoledì, 2 novembre, 2016

Un sito dedicato all’aria pulita e alla necessità di vivere in un ambiente salutare, nelle città ma anche in casa. È online il sito ariapulita.consumatori.it, realizzato dall’Unione Nazionale Consumatori, in collaborazione con Assogasliquidi, dedicato all’informazione sul gpl e non solo. Si legge sul sito: “La qualità dell’aria che respiriamo incide in modo significativo sulla qualità della vita e può essere causa di problemi di salute (in particolare per i bambini e gli anziani) che si fanno più gravi nelle zone urbane edificate, in cui generalmente lo stato dell’aria è peggiore. Forse non tutti conoscono l’importanza di vivere in un ambiente salubre tanto nella nostra abitazione quanto nelle strade della nostra città”. (altro…)



Inquinamento, in Aula la legge contro le microplastiche nei cosmetici

mercoledì, 19 ottobre, 2016

Il 24 ottobre approderà in Aula la proposta di legge numero 3852, a prima firma di Ermete Realacci, presidente della VIII Commissione Ambiente della Camera, e sottoscritta da oltre 40 deputati di diversi gruppi politici, sia di maggioranza che di opposizione, per l’introduzione del divieto di utilizzo di microparticelle di plastica nei prodotti cosmetici a partire dal 1° gennaio 2019. (altro…)



Legambiente: ripartita corsa all’oro nero, allarme Mar Adriatico

mercoledì, 14 settembre, 2016

I nuovi progetti delle compagnie petrolifere in Italia, Montenegro e Albania mettono a rischio il mar Adriatico. Legambiente si oppone con la campagna Goletta Verde NO OIL:”E’ ripartita la corsa all’oro nero, serve un’azione comune da parte di tutti i Paesi costieri per garantire un futuro fossil free”.   (altro…)



Plastica in mare, allarme Greenpeace: finisce nei pesci che mangiamo

giovedì, 1 settembre, 2016
Quanta plastica c’è nei nostri mari? E quanta finisce nei pesci, quindi nei nostri piatti? Il nuovo rapporto di Greenpeace “La plastica nel piatto, dal pesce ai frutti di mare” lancia l’allarme: sempre più plastica viene ingerita dagli organismi marini e può risalire la catena alimentare fino ad arrivare nei nostri piatti. Il rapporto, realizzato dai laboratori di ricerca di Greenpeace, raccoglie recenti studi scientifici sugli impatti di microplastiche e microsfere (presenti in molti prodotti domestici e nei cosmetici) su pesci, molluschi e crostacei.

(altro…)