Osservatorio: tutte le paure degli italiani al volante

Una nazione di guidatori stressati in preda ad ansia da volante. Non bastasse la tensione dovuta al dover affrontare gli alti prezzi delle assicurazioni auto e i rincari incalzanti del carburante, gli italiani dimostrano di avere un’ulteriore croce sulle proprie spalle, che hanno sommessamente imparato a portare con sé:la paura della strada. E se per il caro rc auto è possibile contrastare l’ansia praticando il confronto fra assicurazioni auto online, attività che permette spesso risparmi non indifferenti, se  la soluzione anti – benzina è rintracciabile nel munirsi di veicoli alimentati in modo alternativo, pare che invece per l’ansia da strada ci sia ben poco da fare e che essa sia una croce il cui peso si può solo imparare a portarsi dietro.

Le strade italiane sono piene di insidie e spesso i guidatori non si sentono del tutto tranquilli quando sono al volante, al contrario: da un sondaggio condotto dal Centro Studi e Documentazione Direct Line, una delle principali assicurazioni on line in Italia, il 91% degli automobilisti ammette di avere piccole ansie e paure legate alla guida. Solo il 9% del campione si è detto completamente tranquillo e sicuro sulle strade italiane. Dati certamente no trascurabili, specie se si considera il tempo che i guidatori italiani trascorrono al volante della propria vettura.

Per contrastare l’ansia da guida, la prima cosa da fare è dotarsi di una buona assicurazione auto, che sebbene non possa evitare gli incidenti mette almeno il guidatore al riparo dai possibili danni provocati con la macchina.

Quali sono le paure più diffuse tra gli automobilisti? Il 29% teme soprattutto per la condotta degli altri guidatori, in particolare di chi guida in modo distratto, per esempio parlando al telefonino, e non rispetta i limiti di velocità. Appena il 2% dei guidatori si ritiene poco capace alla guida, anche se il 56% degli intervistati ha paura di investire un pedone. Un altro timore piuttosto diffuso è quello di rimanere con l’auto fuori uso in un luogo isolato (un timore condiviso dal 17% degli italiani, di cui il 21% di donne). A creare timori fra gli automobilisti non sono soltanto gli incidenti, ma anche i fenomeni atmosferici, soprattutto il ghiaccio su strada (38%), seguito da nebbia (32%) e neve (10%).

In base all’indagine Direct Line, l’11% degli under 25 è poco prudente sulla strada, mentre le attenzioni aumentano in modo proporzionale all’età, anche grazie alla maggiore esperienza. E questo spiega anche come mai le compagnie di assicurazione applicano premi più elevati ai giovani guidatori, considerati più “rischiosi”. Infine, dal sondaggio emerge che milanesi (32%) e torinesi (31%) sono gli automobilisti più sicuri di sè, mentre i cagliaritani (71%), i bolognesi (69%) e i romani (65%) sono i più attenti alla guida altrui. Palermitani (15%) e fiorentini (14%) confessano di essere un po’ insicuri alla guida a causa del comportamento degli altri, mentre l’8% dei bresciani dichiara di non prestare troppa attenzione allo stile di guida degli altri.

Ogni guidatore deve trovare l’assicurazione auto che meglio si adatti al proprio stile di guide e alle proprie esigenze: per farlo è possibile utilizzare il servizio di confronto Rc auto di SuperMoney, che permette di valutare i preventivi di 20 compagnie e di scegliere l’offerta migliore.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu’

Comments are closed.