1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Posts Tagged ‘istat’

Inflazione ai minimi da ottobre 2009, Istat conferma stime: a marzo 0,4%

lunedì, 14 aprile, 2014

Inflazione ancora in calo: l’Istat conferma le sue stime provvisorie con un tasso annuo fermo allo 0,4% (in calo sullo 0,5% di febbraio). E’ il valore minimo da ottobre 2009; in soli 5 mesi la crescita dei prezzi si è dimezzata. Su base mensile l’indice sale appena dello 0,1%. Record negativo anche per i prezzi del carrello della spesa (beni alimentari, cura della persona e della casa) che segnano un +0,7% su base annua, in calo dello 0,3% rispetto a febbraio (1,0%), toccando il valore più basso da novembre del 2010. (altro…)



Istat: nel 2013 ancora giù potere d’acquisto (-1,1%) e consumi (-1,3%) famiglie

lunedì, 7 aprile, 2014

Nel 2013 il reddito disponibile delle famiglie italiane in valori correnti è aumentato dello 0,3%; nell’ultimo trimestre del 2013 è risultato invariato rispetto al trimestre precedente mentre è cresciuto dell’1,1% rispetto all’ultimo trimestre del 2012. Sono i dati pubblicati oggi dall’Istat secondo cui, però, il potere di acquisto delle famiglie (cioè il reddito disponibile in termini reali) continua a scendere: -1,1% nel 2013. E scende ancora la spesa per consumi finali, che registra una caduta dell’1,3% nel 2013. (altro…)



Disoccupazione, Istat: vola al 13%. Al 42,3% quella giovanile

martedì, 1 aprile, 2014

Puntuali e drammatici i dati sulla disoccupazione, che in Italia arriva a febbraio al 13%, il dato più alto dall’inizio delle serie mensili dell’Istat nel 2004 e di quello delle serie trimestrali nel primo trimestre 1977. L’aumento su base annua è pari al 9%. Aumenta ancora la disoccupazione giovanile, che raggiunge quota 42,3%, in salita del 3,6% rispetto a un anno fa. A febbraio gli occupati sono 22 milioni 216 mila, in diminuzione dello 0,2% rispetto al mese precedente (-39 mila) e dell’1,6% su base annua (-365 mila). (altro…)



Inflazione ancora giù, stime Istat: in 5 mesi dimezzata crescita prezzi

lunedì, 31 marzo, 2014

Inflazione ancora in calo: a marzo il tasso annuo si ferma allo 0,4% (a febbraio era allo 0,5%) registrando il minimo da ottobre 2009. Su base mensile l’indice sale dello 0,1%. Sono le stime pubblicate oggi dall’Istat, secondo cui in soli 5 mesi la crescita dei prezzi si è dimezzata. Causa di questo rallentamento è la continua flessione dei prezzi dei beni energetici non regolamentati e degli alimentari non lavorati. Per la prima volta dopo 12 anni scende il prezzo delle sigarette. (altro…)



Commercio, Istat: a gennaio crescita zero e alimentari in stallo

mercoledì, 26 marzo, 2014

A gennaio commercio ancora fermo e alimentari in stallo. Le vendite al dettaglio segnano infatti una “crescita zero” rispetto a dicembre dello corso anno, mentre scendono dello 0,9% rispetto a gennaio 2013, sintesi di flessioni dello 0,1% per le vendite di prodotti alimentari e dell’1,3% per quelle di prodotti non alimentari. L’indice delle vendite al dettaglio segnala una variazione nulla rispetto a dicembre mentre continua la crisi dei piccoli negozi: si compra sempre più spesso nei discount. (altro…)



Retribuzioni, Istat: +1,4% su febbraio 2013. AACC: “Ripresa lontana”

venerdì, 21 marzo, 2014

A febbraio l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie è aumentato dello 0,1% rispetto a gennaio e dell’1,4% su febbraio 2013. Complessivamente, nei primi due mesi del 2014 la retribuzione oraria media è cresciuta dell’1,4% rispetto allo stesso periodo del 2013. Con riferimento ai principali macrosettori, a febbraio le retribuzioni contrattuali orarie registrano un incremento tendenziale dell’1,9% per i dipendenti del settore privato e una variazione nulla per quelli della pubblica amministrazione. (altro…)



Inflazione, Istat: a febbraio -0,1% su gennaio (+1% del carrello spesa)

giovedì, 13 marzo, 2014

L’Istat conferma i dati provvisori: a febbraio l’inflazione scende dello 0,1% su gennaio, ma aumenta dello 0,5% su base annua. A calare sono soprattutto i prezzi dei vegetali freschi (-4,4%) e della frutta (-0,7%), su cui incidono fattori stagionali, mentre c’è un leggero rialzo del “carrello della spesa”. I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e delle persona a febbraio crescono dell’1%, il doppio dell’inflazione che è allo 0,5%. A gennaio però la corsa del carrello della spesa aveva toccato +1,3%. (altro…)



Pil, Istat: nel quarto trimestre 2013 più 0,1% dopo due anni

martedì, 11 marzo, 2014

Nel quarto trimestre del 2013 il Pil è salito dello 0,1% rispetto al trimestre precedente mentre risulta ancora negativo su base annua, in calo dello 0,9% – e in peggioramento rispetto alle stime di febbraio, che parlavano di un calo tendenziale dello 0,8%. Il Pil torna ad essere positivo negli ultimi tre mesi del 2013 dopo nove trimestri consecutivi, ovvero oltre due anni, e questo viene letto come una boccata d’ossigeno in quanto interrompe la successione di dati negativi. (altro…)



Pil in caduta libera, Consumatori: rivedere composizione delle entrate

lunedì, 3 marzo, 2014

Il Pil dell’Italia nel 2013, ai prezzi di mercato, e’ stato pari a 1.560.024 milioni di euro correnti, con una riduzione dello 0,4% rispetto all’anno precedente. In volume il Pil e’ diminuito dell’1,9% mentre il rapporto debito-Pil ha raggiunto il record del 132,6%. Lo rende noto l’Istat. Codacons: “Si tratta di due facce della stessa medaglia”. L’associazione, infatti, sostiene che “fino a che i Governi pensano solo a ridurre il debito aumentando le tasse, il Pil non può che crollare ed il rapporto debito-Pil peggiorare”. (altro…)



Disoccupazione, stime Istat: a gennaio 12,9%, quella giovanile balza al 42,4%

venerdì, 28 febbraio, 2014

Nuovo record per la disoccupazione in Italia: secondo i dati provvisori dell’Istat, a gennaio il tasso di disoccupazione è balzato al 12,9%, in rialzo dello 0,2% su dicembre e dell’1,1% su gennaio 2013. E’ il dato più alto dal primo trimestre del 1977. I disoccupati sono quasi 3,3 milioni. Ma è sempre il tasso di disoccupazione giovanile, per la fascia tra i 15 e i 24 anni, a stupire: a gennaio è pari al 42,4%. I giovani in cerca di un lavoro sono 690mila. Negli anni della crisi (2008-2013) quasi un milione di italiani è uscito dal mercato del lavoro. (altro…)



Istat: a febbraio inflazione in frenata, giù anche il carrello della spesa

venerdì, 28 febbraio, 2014

A febbraio inflazione in frenata: rispetto al mese di gennaio, diminuisce dello 0,1% mentre aumenta dello 0,5% rispetto al mese di febbraio 2013, con una decelerazione di due decimi di punto percentuale rispetto allo 0,7% registrato a gennaio. Il carrello della spesa si attesta allo 0,9% su base annuale, in rallentamento ma sempre superiore al tasso di inflazione generale.  Sono le odierne stime Istat sull’inflazione di febbraio, che raggiunge valori minimi dal 2009. (altro…)



Istat: due dipendenti su tre in attesa di rinnovo di contratto

mercoledì, 26 febbraio, 2014

A gennaio le retribuzioni sono in leggero aumento, ma due dipendenti su tre stanno aspettando il rinnovo del contratto. Emerge dai dati odierni dell’Istat relativi a contratti collettivi e retribuzioni contrattuali. Nel mese di gennaio l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie aumenta rispetto al mese precedente dello 0,6% e dell’1,4% nei confronti di gennaio 2013. Le variazioni registrano un aumento tendenziale dell’1,8% per i dipendenti del settore privato e una variazione nulla per quelli della pubblica amministrazione. Ma uno dei dati principali rilevati dall’Istat è che “alla fine di gennaio la quota dei dipendenti in attesa di rinnovo è del 66,2% nel totale dell’economia e del 56,3% nel settore privato. L’attesa del rinnovo per i lavoratori con il contratto scaduto è in media di 24,5 mesi per l’insieme dei dipendenti e di 11,8 mesi per quelli del settore privato”. (altro…)



Consumi, Istat: nel 2013 crollo di vendite. Giù anche alimentari

martedì, 25 febbraio, 2014

Nel 2013 vendite a picco, alimentari compresi. Gli italiani acquistano sempre meno e risparmiano anche sul cibo, tanto che si salvano solo i discount e i prodotti a basso costo. Le vendite al dettaglio del 2013, rileva oggi l’Istat, segnano in tutto l’anno una diminuzione del 2,1% rispetto al 2012, con una flessione pari all’1,1% per i prodotti alimentari e al 2,7% per i prodotti non alimentari. A dicembre non è scattato neanche l’effetto Natale e le vendite di prodotti alimentari sono diminuite dello 0,5% rispetto al mese di novembre. (altro…)



Istat: +0,1% del Pil nel quarto trimestre 2013 (dopo 9 trimestri di cali)

venerdì, 14 febbraio, 2014

Dopo 9 trimestri consecutivi di segno meno, l’economia italiana torna a crescere (ma con piccolissimi passi): secondo l’Istat il Pil ha registrato +0,1% nel quarto trimestre 2013 sul precedente. L’ultimo trimestre positivo era stato il secondo del 2011 (+0,2%). Nel 2013 il Pil italiano è diminuito dell’1,9%, mentre nel 2012 il calo è stato del 2,5%. Secondo le Associazioni dei Consumatori parlare di ripresa sarebbe ridicolo oltre che prematuro. (altro…)



Viaggi, Istat: crollo del 20%

mercoledì, 12 febbraio, 2014

Gli italiani non viaggiano più (chissà perché): nel 2013 si è registrato un vero e proprio crollo, di quasi il 20% sul 2012, di chi ha fatto viaggi con almeno un pernottamento fuori: 63 milioni e 154 mila viaggi con pernottamento contro i 78 milioni e 703 mila dell’anno precedente. Il numero delle notti si riduce del 16,8%, da 501 milioni e 59 mila a 417 milioni e 127 mila. Sono i dati pubblicati oggi dall’Istat su “Viaggi e vacanze degli italiani nel 2013″. (altro…)



Istat, 25% di famiglie in situazione di povertà

martedì, 11 febbraio, 2014

Un’ennesima fotografia drammatica dell’Italia: una famiglia su 4 è in una situazione di ”deprivazione” ovvero ha almeno 3 dei 9 indici di disagio economico come ad esempio non poter sostenere spese impreviste, arretrati nei pagamenti o un pasto proteico ogni due giorni. Lo dice ill Rapporto Noi Italia dell’Istat secondo cui il disagio economico è cresciuto dal 22,3% del 2011 al 25% del 2012, con picchi del 41% al Sud. (altro…)



Istat: in calo produzione industriale. I commenti

lunedì, 10 febbraio, 2014

La produzione industriale torna a segnare un deciso calo a dicembre. E’ quanto rileva l’Istat secondo cui l’indice destagionalizzato è diminuito dello 0,9% rispetto a novembre.Tiene invece il dato del trimestre, con un incremento dello 0,7% tra ottobre e dicembre rispetto ai tre mesi precedenti. Nel dettaglio, a dicembre l’indice destagionalizzato registra una variazione positiva nel comparto dei beni intermedi (+0,1%), mentre diminuiscono i comparti dei beni strumentali (-2,5%), dei beni di consumo (-0,4%) e dell’energia (-0,2%). A livello tendenziale si registra un solo aumento nel comparto dei beni intermedi (+5,6%). Segnano una flessione i beni strumentali (-5,6%), l’energia (-3,2%) e, in misura più contenuta, i beni di consumo (-1,0%). (altro…)



Genitori e figli, Rapporto Istat: convivenza anche dopo i 30 anni

lunedì, 10 febbraio, 2014

Figli e genitori sotto lo stesso tetto: in Italia, i giovani restano a casa con mamma e papà anche dopo i 30 anni. Non sempre, però, questa è una scelta: c’è lo zampino della crisi. Secondo l’ultimo Rapporto sulla coesione sociale, redatto da Istat, Inps e Ministero del Lavoro, nel 2012 quasi 7 milioni di giovani tra i 18 e i 34 anni vivevano a casa con i genitori; di questi 3 milioni avevano superato i 25 anni. (altro…)



Stime Istat: a gennaio inflazione stabile a più 0,7%

martedì, 4 febbraio, 2014

Inflazione stabile a gennaio, a più 0,7% rispetto allo stesso mese del 2013, e carrello della spesa che aumenta dell’1,1%, in leggera flessione rispetto al più 1,2% di dicembre: sono le stime preliminari sui prezzi al consumo rese note oggi dall’Istat. Secondo l’Istituto di statistica, a gennaio l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività aumenta dello 0,2% rispetto al mese precedente e dello 0,7% nei confronti di gennaio 2013 (lo stesso valore registrato a dicembre). (altro…)



Istat: redditi delle famiglie in calo in tutta Italia, -2% nel 2012

lunedì, 3 febbraio, 2014

Le tasche degli italiani si stanno inesorabilmente svuotando: nel 2012 il reddito disponibile delle famiglie in valori correnti è diminuito dell’1,9% rispetto all’anno precedente. Questo succede in tutto in Paese, ma per una volta, in testa alla classifica, troviamo le Regioni del Nord: il calo maggiore si è registrato al Nord-ovest e Centro (-2%), seguito dal Nord-est (-1,8%). Flessione più contenuta al Sud (-1,6%) . Sono i dati dell’Istat. “Troppo ottimistici” secondo Federconsumatori e Adusbef. (altro…)