1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Posts Tagged ‘istat’

Case, Istat: in cinque anni prezzi in calo del 13,7%

giovedì, 2 luglio, 2015

Dal 2010 a oggi i prezzi delle case sono diminuiti del 13,7%. All’inizio di quest’anno c’è stato il quattordicesimo calo congiunturale dei prezzi delle abitazioni, frutto per la prima volta di una flessione dei prezzi che è stata più ampia per le case nuove rispetto a quelle già esistenti. Sono ancora stime preliminari, ma i dati diffusi oggi dall’Istat fotografano comunque il crollo dei prezzi delle abitazioni che prosegue nel corso degli anni. (altro…)



Istat: su il potere d’acquisto delle famiglie. UNC: bene, ma non basta

mercoledì, 1 luglio, 2015

Il reddito delle famiglie in un anno è aumentato dello 0,6%; il potere d’acquisto è salito dello 0,8% nel confronto annuale; la spesa delle famiglie per i consumi finali è ancora in flessione dello 0,2% nel primo trimestre del 2015 rispetto al trimestre precedente ed è in leggero aumento rispetto al 2014. Sono gli ultimi dati diffusi dall’Istat e relativi al reddito e al risparmio delle famiglie. Per l’Unione Nazionale Consumatori è un’inversione di tendenza ma non basta. (altro…)



Inflazione, stime Istat: a giugno si conferma +0,1%

martedì, 30 giugno, 2015

A giugno l’indice dei prezzi al consumo aumenta dello 0,1% sia rispetto a maggio sia su base annua. Sono le stime preliminari sull’inflazione pubblicate oggi dall’Istat. Al netto di alimentari non lavorati ed energia ”l’inflazione di fondo” è 0,6%. “I prezzi salgono per l’immissione di liquidità da parte della BCE – commenta Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori – Ma essere favorevoli al Quantitative Easing, per gli effetti positivi che avrà sull’onere del debito pubblico e sul rilancio degli investimenti, non vuol dire essere contenti dei suoi effetti collaterali, come l’aumento artificioso dei prezzi, slegato da un effettiva ripresa dei consumi delle famiglie”. (altro…)



Disoccupazione, Istat: ad aprile scende al 12,4%

mercoledì, 3 giugno, 2015

Che sia l’effetto del jobs act o della ripresa generale, tra marzo e aprile c’è stato un boom di assunzioni: ad aprile l’Istat registra un +0,7% di occupati, pari a 159.000 unità in più rispetto a marzo, toccando il livello di fine 2012. Rispetto ad aprile 2014 l’occupazione è aumentata dell’1,2% (+261.000). Il tasso di disoccupazione scende dello 0,2%, fermandosi al 12,4%, dopo l’incremento di febbraio e marzo; da aprile 2014 il numero di disoccupati è sceso dello 0,5% (-17.000).  (altro…)



Istat, dal Paese segnali positivi ma la ripresa non riguarda ancora tutti

mercoledì, 20 maggio, 2015

“E pur (qualcosa) si muove…” Si potrebbero commentare così i dati relativi alla situazione del Paese, presentati questa mattina da Istat nel corso della conferenza stampa presso la Camera dei Deputati. L’Italia, dopo un lungo periodo di crisi e immobilità economica, sembra cominciare a tirare un respiro di sollievo, piccolo ma pur sempre un respiro. Tuttavia i segnali della ripresa economica, oltre che essere deboli, sono anche non uniformi (altro…)



Economia, Istat: Pil a più 0,3% nel primo trimestre. Consumatori: solo timido segnale

mercoledì, 13 maggio, 2015

Primo segno positivo dal 2011 per il Prodotto interno lordo: secondo le stime preliminari diffuse oggi dall’Istat, nel primo trimestre del 2015 il Pil è tornato a crescere e ha segnato un aumento dello 0,3% rispetto all’ultimo trimestre del 2014, mentre è rimasto invariato su base annua. È la crescita più alta dall’inizio del 2011. Fine della recessione, dunque? (altro…)



Inflazione Istat: ad aprile -0,1% su base annua. AACC: “Ancora spettro deflazione”

mercoledì, 13 maggio, 2015

Ad aprile l’inflazione aumenta dello 0,2% su base mensile, ma segna un calo dello 0,1% su base annua, non confermando la stima precedente che dava la variazione annuale nulla. Sono i dati appena pubblicati dall’Istat che precisa come sia il quarto mese consecutivo che l’indice generale dei prezzi registra una flessione su base annua. Le cause principali sono la persistente e ampia diminuzione dei prezzi dei Beni energetici (-6,4%), cui si sommano ad aprile i cali dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (-0,6%), dei Servizi relativi all’Abitazione (-0,2%) e di quelli relativi alle Comunicazioni (-0,1%). (altro…)



Pensioni, Asso-Consum: a rischio rivalutazioni per 5 milioni di pensionati

giovedì, 7 maggio, 2015
Asso-Consum ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma per appropriazione indebita nei confronti Ministro delle Finanze per il caso della mancata corresponsione della rivalutazione Istat. Un altro esposto di Asso-Consum, invece, è stato inviato alla Corte dei Conti in merito al danno erariale per la mancata corresponsione degli interessi maturati.

(altro…)



Istat: economia 2015/2017, Pil in crescita e consumi in ripresa

giovedì, 7 maggio, 2015

L’Istat vede la luce in fondo al tunnel. Segnali di ripresa della situazione economica e del lavoro e consumi col segno più: le prospettive per l’economia italiana per il 2015/2017 pubblicate oggi dall’Istituto di ricerca parlano di “una chiusura della fase recessiva” iniziata nel triennio precedente. Nel dettaglio, per il 2015 l’Istat prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell’1,2% nel 2016 e dell’1,3% nel 2017. (altro…)



Istat: disoccupazione sale al 13% (a marzo), inflazione resta ferma

giovedì, 30 aprile, 2015

Dopo i dati positivi dei primi due mesi del 2015 sul numero di occupati, arriva una prima battuta d’arresto: i dati di marzo pubblicati dall’Istat attestano un aumento della disoccupazione che torna al 13% (+0,2% su febbraio). Per quanto riguarda i prezzi al consumo, l’Istat stima per aprile un aumento dello 0,3% su base mensile e una variazione nulla rispetto ad aprile 2014. Superato quindi lo spettro della deflazione. (altro…)



Istat: ad aprile va giù la fiducia dei consumatori

mercoledì, 29 aprile, 2015

Ad aprile va giù la fiducia dei consumatori. Gli italiani, più del mese precedente, ritengono che la situazione del Paese sia molto peggiorata e si aspettano ancora un peggioramento economico. Hanno un giudizio ancora in peggioramento sulla situazione economica della propria famiglia e sull’andamento della disoccupazione. I dati sono stati diffusi oggi dall’Istat: l’indice del clima di fiducia dei consumatori, espresso in base 2010=100, diminuisce ad aprile 2015 a 108,2 da 110,7 del mese precedente. (altro…)



Istat: a gennaio disoccupazione al 12,6% e in calo

lunedì, 2 marzo, 2015

La giornata si è aperta con la sventagliata di dati sulla disoccupazione diffusi dall’Istat: un bilancio negativo per il 2014, quando si registra un tasso di disoccupazione del 12,7% che segna i livelli più alti registrati dal 1977, ma una prospettiva un po’ meno pessimista per le previsioni di gennaio, che parlano di un tasso di disoccupazione pari al 12,6% e in calo di 0,1 punti percentuale. (altro…)



Consumi ancora giù, Istat: a dicembre -0,2%

giovedì, 26 febbraio, 2015

E’ ancora crisi dei consumi: a dicembre l’Istat registra un calo delle vendite al dettaglio dello 0,2% su novembre (rispetto a dicembre 2013 c’è stato invece un aumento dello 0,1% grazie al +0,8% delle vendite di prodotti alimentari). Nell’intero anno 2014 le vendite registrano una variazione tendenziale negativa dell’1,2%, sintesi di flessioni dell’1,1% per i prodotti alimentari e dell’1,2% per i prodotti non alimentari. (altro…)



Fiducia consumatori, Istat: a febbraio balzo in avanti. AACC: “Dati inverosimili”

giovedì, 26 febbraio, 2015

A febbraio la fiducia dei consumatori sale di oltre 5 punti, toccando il livello più alto dal 2002. Nonostante la crisi continui, l’Istat attesta che l’indice che misura l’ottimismo dei consumatori italiani è salito a 110,9 punti (da 104,4 di gennaio). Stentano a crederci le Associazioni dei consumatori. Secondo Federconsumatori e Adusbef questi dati “appaiono piuttosto inverosimili” soprattutto se confrontati con quelli sulla contrazione dei consumi che la stessa Istat ha pubblicato di recente, “definendo il 2014 come l’ennesimo anno nero per il commercio al dettaglio”.

(altro…)



Pil, quarto trimestre 2014: crescita zero e stop recessione

venerdì, 13 febbraio, 2015

Qualcuno comincia a tirare un sospiro di sollievo: l’ultimo trimestre dello scorso anno segnala per l’Italia una crescita zero, che non è ancora segno positivo ma almeno ferma la spirale di “meno” e rappresenta pur sempre uno stop alla recessione. Queste le prime interpretazioni sulle odierne stime dell’Istat che parla, per il quarto trimestre del 2014, di Pil invariato rispetto al trimestre precedente e in calo dello 0,3% rispetto allo stesso periodo del 2013. (altro…)



Inflazione ancora giù, Istat: a gennaio meno 0,6%

martedì, 3 febbraio, 2015

Italia in deflazione: è quanto emerge dai dati provvisori Istat relativi all’inflazione di gennaio. Le stime preliminari dicono che l’indice nazionale dei prezzi al consumo diminuisce a gennaio dello 0,4% rispetto al mese precedente e dello 0,6% nei confronti di gennaio 2014 (a dicembre la variazione tendenziale era nulla). L’inflazione acquisita per il 2015 è del meno 0,6%. (altro…)



Vendite al dettaglio ancora giù, Istat: -2,3% a novembre

giovedì, 22 gennaio, 2015

Vendite al dettaglio ancora giù. Gli italiani comprano meno generi alimentari, meno libri, giornali e riviste ma anche meno dotazioni per l’informatica. Non c’è nessuna voce fra i generi non alimentari – dai farmaci agli elettrodomestici, dai casalinghi alla profumeria – che nell’arco di un anno (novembre 2013-novembre 2014) faccia registrare un aumento. A novembre 2014 l’indice delle vendite al dettaglio aumenta dello 0,1% rispetto a ottobre ma nel confronto annuale la flessione è del 2,3%. (altro…)



Istat: a dicembre inflazione zero, va giù il carrello della spesa

mercoledì, 14 gennaio, 2015

Inflazione zero a dicembre: lo conferma oggi l’Istat. A dicembre 2014 l’indice dei prezzi al consumo fa registrare una variazione nulla sia rispetto al mese di novembre sia nei confronti di dicembre 2013 (il tasso tendenziale era +0,2% a novembre), confermando la stima provvisoria dell’Istituto. (altro…)



Inflazione a 0,2%, Istat: 2014 si chiude a minimo storico

mercoledì, 7 gennaio, 2015

Inflazione azzerata, il 2014 si chiude in deflazione: secondo le stime preliminari dell’Istat, il tasso di inflazione medio annuo per il 2014 è stato dello 0,2% (valore minimo storico, dal 1959), un punto in meno del 2013 (+1,2%). A dicembre l’indice nazionale dei prezzi al consumo non si è mosso, registrando una variazione nulla sia su novembre sia su dicembre 2013. L’Istat spiega che questo azzeramento è dovuto soprattutto allaccentuarsi del calo dei prezzi dei beni energetici non regolamentati (-7,9%, da -3,1% di novembre), dovuto all’ulteriore marcata diminuzione dei prezzi dei carburanti. (altro…)