1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Posts Tagged ‘istat’

Istat: a gennaio disoccupazione al 12,6% e in calo

lunedì, 2 marzo, 2015

La giornata si è aperta con la sventagliata di dati sulla disoccupazione diffusi dall’Istat: un bilancio negativo per il 2014, quando si registra un tasso di disoccupazione del 12,7% che segna i livelli più alti registrati dal 1977, ma una prospettiva un po’ meno pessimista per le previsioni di gennaio, che parlano di un tasso di disoccupazione pari al 12,6% e in calo di 0,1 punti percentuale. (altro…)



Consumi ancora giù, Istat: a dicembre -0,2%

giovedì, 26 febbraio, 2015

E’ ancora crisi dei consumi: a dicembre l’Istat registra un calo delle vendite al dettaglio dello 0,2% su novembre (rispetto a dicembre 2013 c’è stato invece un aumento dello 0,1% grazie al +0,8% delle vendite di prodotti alimentari). Nell’intero anno 2014 le vendite registrano una variazione tendenziale negativa dell’1,2%, sintesi di flessioni dell’1,1% per i prodotti alimentari e dell’1,2% per i prodotti non alimentari. (altro…)



Fiducia consumatori, Istat: a febbraio balzo in avanti. AACC: “Dati inverosimili”

giovedì, 26 febbraio, 2015

A febbraio la fiducia dei consumatori sale di oltre 5 punti, toccando il livello più alto dal 2002. Nonostante la crisi continui, l’Istat attesta che l’indice che misura l’ottimismo dei consumatori italiani è salito a 110,9 punti (da 104,4 di gennaio). Stentano a crederci le Associazioni dei consumatori. Secondo Federconsumatori e Adusbef questi dati “appaiono piuttosto inverosimili” soprattutto se confrontati con quelli sulla contrazione dei consumi che la stessa Istat ha pubblicato di recente, “definendo il 2014 come l’ennesimo anno nero per il commercio al dettaglio”.

(altro…)



Pil, quarto trimestre 2014: crescita zero e stop recessione

venerdì, 13 febbraio, 2015

Qualcuno comincia a tirare un sospiro di sollievo: l’ultimo trimestre dello scorso anno segnala per l’Italia una crescita zero, che non è ancora segno positivo ma almeno ferma la spirale di “meno” e rappresenta pur sempre uno stop alla recessione. Queste le prime interpretazioni sulle odierne stime dell’Istat che parla, per il quarto trimestre del 2014, di Pil invariato rispetto al trimestre precedente e in calo dello 0,3% rispetto allo stesso periodo del 2013. (altro…)



Inflazione ancora giù, Istat: a gennaio meno 0,6%

martedì, 3 febbraio, 2015

Italia in deflazione: è quanto emerge dai dati provvisori Istat relativi all’inflazione di gennaio. Le stime preliminari dicono che l’indice nazionale dei prezzi al consumo diminuisce a gennaio dello 0,4% rispetto al mese precedente e dello 0,6% nei confronti di gennaio 2014 (a dicembre la variazione tendenziale era nulla). L’inflazione acquisita per il 2015 è del meno 0,6%. (altro…)



Vendite al dettaglio ancora giù, Istat: -2,3% a novembre

giovedì, 22 gennaio, 2015

Vendite al dettaglio ancora giù. Gli italiani comprano meno generi alimentari, meno libri, giornali e riviste ma anche meno dotazioni per l’informatica. Non c’è nessuna voce fra i generi non alimentari – dai farmaci agli elettrodomestici, dai casalinghi alla profumeria – che nell’arco di un anno (novembre 2013-novembre 2014) faccia registrare un aumento. A novembre 2014 l’indice delle vendite al dettaglio aumenta dello 0,1% rispetto a ottobre ma nel confronto annuale la flessione è del 2,3%. (altro…)



Istat: a dicembre inflazione zero, va giù il carrello della spesa

mercoledì, 14 gennaio, 2015

Inflazione zero a dicembre: lo conferma oggi l’Istat. A dicembre 2014 l’indice dei prezzi al consumo fa registrare una variazione nulla sia rispetto al mese di novembre sia nei confronti di dicembre 2013 (il tasso tendenziale era +0,2% a novembre), confermando la stima provvisoria dell’Istituto. (altro…)



Inflazione a 0,2%, Istat: 2014 si chiude a minimo storico

mercoledì, 7 gennaio, 2015

Inflazione azzerata, il 2014 si chiude in deflazione: secondo le stime preliminari dell’Istat, il tasso di inflazione medio annuo per il 2014 è stato dello 0,2% (valore minimo storico, dal 1959), un punto in meno del 2013 (+1,2%). A dicembre l’indice nazionale dei prezzi al consumo non si è mosso, registrando una variazione nulla sia su novembre sia su dicembre 2013. L’Istat spiega che questo azzeramento è dovuto soprattutto allaccentuarsi del calo dei prezzi dei beni energetici non regolamentati (-7,9%, da -3,1% di novembre), dovuto all’ulteriore marcata diminuzione dei prezzi dei carburanti. (altro…)



Istat: quasi 2000 partecipate con zero addetti. UNC: Governo acceleri su riordino

lunedì, 22 dicembre, 2014

Nel 2012, sono 11.024 le unità per le quali si registra una forma di partecipazione pubblica in Italia, con un peso in termini di addetti pari a 977.792. Il 68,7% delle unità (7.574) è partecipato da un solo soggetto pubblico. Quasi 2 mila, per la precisione 1.896, le partecipate pubbliche con zero addetti, tra le 7.685 imprese attive. Le non attive, invece, sono 1.454. Lo rileva l’Istat nel suo report aggiornato al 2012. “Questi dati dimostrano come l’obiettivo di Cottarelli di ridurre il numero delle partecipate a 1000, cosa che consentirebbe un risparmio a regime di almeno 2-3 miliardi all’anno, sia un obiettivo tanto giusto quanto urgente – commenta Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori - In particolare non si capisce cosa ci stiano a fare le imprese non attive, ossia senza addetti e senza fatturato. Il sospetto che siano tenute in vita per obiettivi di clientelismo è giustificato”. (altro…)



Inflazione, Istat: a novembre +0,2% su anno

venerdì, 12 dicembre, 2014

A novembre l’inflazione diminuisce dello 0,2% rispetto al mese precedente e aumenta dello 0,2% nei confronti di novembre 2013 (era +0,1% a ottobre), confermando la stima preliminare. Lo comunica l’Istat. A conferire questa lieve accelerazione all’inflazione è soprattutto la crescita annua dei prezzi degli alimentari non lavorati (+0,8%, da -0,2% di ottobre), una crescita, però, controbilanciata dalla forte flessione tendenziale dei prezzi degli energetici non regolamentati (-3,1%, da -2,2% del mese precedente). L’inflazione di fondo, ovvero quella al netto degli alimentari non lavorati e dei beni energetici, rimane invece stabile allo 0,5%. (altro…)



Inflazione, stime Istat: a novembre più 0,2% annuale

venerdì, 28 novembre, 2014

A novembre l’inflazione diminuisce dello 0,2% rispetto al mese di ottobre e aumenta dello 0,2% rispetto a novembre 2013 (era +0,1% a ottobre). La lieve accelerazione dell’inflazione deriva soprattutto dalla ripresa dei prezzi degli Alimentari non lavorati (+0,8%, da -0,2% di ottobre) e, in minor misura, di altre tipologie di prodotti, in una dinamica in parte bilanciata dall’accentuazione della flessione tendenziale dei prezzi degli Energetici non regolamentati (-3,2%, da -2,2% del mese precedente). Sono le stime rese note oggi dall’Istat, che evidenzia come l’inflazione acquisita per il 2014 scende allo 0,2% dallo 0,3% di ottobre. (altro…)



Commercio, Istat: vendite ancora giù a meno 0,5%

martedì, 25 novembre, 2014

Segnali negativi per il commercio al dettaglio: a settembre le vendite segnano una lieve diminuzione (-0,1%) rispetto al mese precedente mentre rispetto a settembre 2013 la diminuzione si attesta allo 0,5%. Nella media del trimestre luglio-settembre 2014, l’indice mostra una flessione dello 0,6% rispetto ai tre mesi precedenti. Il confronto fra settembre e agosto 2014 evidenzia che le vendite sono aumentate dello 0,3% per i prodotti alimentari e sono diminuite dello 0,3% per i prodotti non alimentari. (altro…)



Istat: Pil ancora in calo. Consumatori chiedono piano per l’occupazione

venerdì, 14 novembre, 2014

Continua la serie negativa di dati per l’economia italiana: nel terzo trimestre di quest’anno il Prodotto interno lordo è diminuito dello 0,1% rispetto al trimestre precedente e dello 0,4% nei confronti del terzo trimestre del 2013, dice oggi l’Istat nelle sue stime preliminari. La variazione acquisita per il 2014 è pari a meno 0,3%. Italia dunque ancora in recessione. E i Consumatori commentano: “Serve un piano straordinario per l’occupazione”. (altro…)



Inflazione torna sù, Italia fuori da deflazione. Istat: +0,1% ad ottobre

giovedì, 13 novembre, 2014

L’Italia esce dalla deflazione e torna a vedere una lieve crescita dei prezzi al consumo. L’Istat conferma le sue previsioni: il tasso di inflazione nel mese di ottobre ha registrato un +0,1% sia rispetto al mese precedente sia rispetto ad ottobre 2013. A settembre il tasso tendenziale dell’inflazione è stato di -0,2%. Crescono soprattutto i prezzi di gas ed energia elettrica. Secondo le Associazioni dei consumatori si tratta di un segnale troppo timido che conferma la situazione stagnante della nostra economia.  (altro…)



Aci-Istat: nel 2013 in calo gli incidenti autostradali e le vittime

martedì, 4 novembre, 2014

Diminuiscono i morti sulle strade italiane: nel 2013, rispetto al 2012, il numero delle vittime si è ridotto del 9,8%. In calo anche i feriti, del 3,5%, e gli incidenti, del 3,7%. In totale l’anno scorso si sono registrati 181.227 sinistri (188.228 nel 2012), che hanno causato la morte di 3.385 persone (3.753) e il ferimento di altre 257.421 (266.864). Per una media di 497 incidenti, 9 vittime e 705 feriti al giorno. Lo rileva il rapporto Aci-Istat sugli incidenti stradali, secondo cui con 56,2 morti causa incidente ogni milione di abitanti, l’Italia supera la media europea ferma a 51,4 e si colloca al 14° posto nella graduatoria europea, dietro Regno Unito, Spagna, Germania e Francia. (altro…)



Istat: spesa famiglie torna a crescere

lunedì, 3 novembre, 2014

Consumi deboli ma positivi per quest’anno, dopo tre anni di riduzione. Andrà meglio nel 2015 e nel 2016. “Dopo tre anni di riduzione, nel 2014 la spesa delle famiglie segnerà un aumento dello 0,3% in termini reali, in parte per effetto di una riduzione della propensione al risparmio”, afferma oggi l’Istat analizzando le prospettive dell’economia italiana per il periodo 2014/2016. (altro…)



Istat: il 28% degli italiani è a rischio povertà o esclusione sociale

giovedì, 30 ottobre, 2014

Più di un quarto degli italiani è a rischio di povertà o di esclusione sociale. A stare peggio, e a segnalare i valori più elevati di rischio povertà o esclusione sociale, sono i residenti nel Mezzogiorno, i componenti delle famiglie numerose e con tre o più figli, soprattutto se minorenni, e le famiglie dove un solo componente percepisce reddito. Il dato è del 2013 ed è in leggero miglioramento rispetto all’anno precedente, secondo quanto reso noto oggi dall’Istat. (altro…)



Vendite al dettaglio, Istat: giù del 3,1% in un anno

venerdì, 24 ottobre, 2014

Altro che ripresa. Il confronto annuale dà numeri impietosi: le vendite al dettaglio di agosto sono in flessione del 3,1% rispetto allo scorso anno. Vanno giù sia le vendite dei prodotti alimentari sia quelle dei prodotti non alimentari, si contraggono gli affari per la grande distribuzione e i piccoli negozi, e a “tenere” rimangono solo i discount. (altro…)



Istat: Italia non cresce dal 2011

mercoledì, 15 ottobre, 2014

L’Italia non cresce dal 2011. A sostenerlo è l’Istat che oggi ha rivisto al ribasso la variazione acquisita per il 2014 dal -0,2% di fine agosto al -0,3%. E cala ancora il potere di acquisto delle famiglie consumatrici, cioè il reddito in termini reali, che nel secondo trimestre del 2014è sceso dell’1,4% rispetto al trimestre precedente e dell’1,5% su base annua. Il dato del primo semestre vede così il potere d’acquisto fermo, con una crescita zero. (altro…)