Corredo scolastico

Corredo scolastico

Banchi, distanziamento, mascherine, la scuola si prepara alla riapertura e gli studenti e i genitori si apprestano ad acquistare quanto necessario in vista dell’inizio del nuovo anno scolastico. Ma “sul fronte della scuola sta per abbattersi la consueta “stangata” di settembre legata all’acquisto di libri e corredo scolastico”, afferma il Codacons, che fornisce i dati sul “caro scuola” e le spese che dovranno affrontare i genitori.

“Caro scuola”, l’analisi del Codacons

Secondo l’analisi del Codacons, realizzata a campione sulle tariffe praticate da grande distribuzione, negozi e piattaforme di e-commerce, i listini di diari, astucci, zaini e materiale scolastico appaiano in linea con il 2019, mentre i rincari si registrano solo per i prodotti di fascia alta, ossia per il corredo “griffato”.

 

Caro scuola, l'analisi del Codacons
Caro scuola, l’analisi del Codacons

In particolare, nel 2020 il prezzo di uno zaino di marca raggiunge i 180 euro, mentre per un astuccio griffato attrezzato con penne, matite, gomma da cancellare e pennarelli, la spesa tocca il picco di 55 euro. Altra voce che incide sull’esborso per il corredo è quella relativa al diario, che quest’anno supera i 22 euro per le marche più note.

“L’emergenza Covid con i suoi effetti depressivi sui consumi delle famiglie ha comportato un contenimento dei prezzi per i prodotti di fascia medio-bassa, ma lo stesso non si può dire per le marche di fascia alta, che al contrario hanno subito ritocchi dei listini al rialzo – spiega il Codacons.

Secondo l’associazione, l’esborso per il materiale scolastico completo raggiungerà durante l’anno scolastico 2020/2021 una quota di 530 euro a studente su base annua. Cifra a cui va aggiunto il costo per libri di testo, che può variare a seconda del grado di istruzione e della scuola. Secondo quanto affermato dal Codacons, dunque, la spesa complessiva a carico delle famiglie può raggiungere, tra corredo e libri, i 1.130 euro a studente.

Come abbattere i costi?

Il Codacons ha redatto, dunque, alcuni consigli per risparmiare sulla spesa scolastica e abbattere i costi:

non inseguire le mode, stando attenti a non farsi condizionare dal mercato pubblicitario, e acquistare prodotti di identica qualità ma a minor prezzo, spendendo il 40% in meno.
Rinviare l’acquisto delle scorte di quaderni e penne.
• Attendere le disposizioni dei professori per gli strumenti più tecnici, come il compasso e i dizionari, per evitare acquisti superflui o carenti.
Valutare le offerte promozionali e i kit a prezzo fisso, prestando attenzione a costi e qualità del prodotto. Il Codacons consiglia, infine, di acquistare il trolley al posto del classico zaino.

Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)