Auto usate acquisti sicuri

Auto usate acquisti sicuri

All’interno del mondo del mercato dell’auto negli ultimi anni l’andamento delle vendite è stato piuttosto altalenante, dato che a periodi positivi ne sono seguiti altri decisamente negativi. In un quadro del genere, è stato particolarmente interessante notare, invece, la costante crescita nelle vendite di auto usate. A quanto pare, sempre più spesso gli italiani fanno questo tipo di scelta quando si tratta di dover acquistare una vettura, dato che le statistiche dicono che, dal 2015 al 2020, le vendite nel settore dell’usato sono aumentate addirittura del 20%.

Pertanto, capire quali sono gli step necessari per effettuare un acquisto sicuro è molto importante, iniziando dal consultare siti affidabili per trovare annunci di auto usate, come Quattroruote ad esempio, per poi arrivare a una serie di controlli sull’auto e sul proprietario. Vediamo quindi quali sono tutti gli elementi cui è importante prestare attenzione.

 

Auto usate

Visura dell’auto

La visura è il primo passaggio obbligato se ci si vuole tutelare quando si acquista un’automobile usata. Per procedere è necessario disporre del numero di targa del veicolo, inoltrare la richiesta di informazioni all’ufficio provinciale ACI – Pubblico Registro Automobilistico (PRA). Il servizio è a pagamento, ma si tratta fortunatamente di pochi euro che vi permetteranno di sentirvi maggiormente tutelati. Grazie alla visura, infatti, si ha modo di ricostruire tutto lo storico che riguarda il mezzo: sarà così possibile escludere, ad esempio, che si tratti di un’auto ipotecata (scongiurando il rischio che ci venga poi requisita e messa all’asta), oppure proveniente da fallimenti aziendali o soggetta a fermo amministrativo.

Libretto di circolazione

Il libretto (o carta) di circolazione, presto compreso nel Documento Unico di circolazione, è una sorta di carta d’identità del veicolo: vi vengono riportate, infatti, tutte le caratteristiche e le informazioni più importanti relative allo stesso (targa, marca, modello, data immatricolazione, dati dell’acquirente e moltissimi altri dettagli di tipo tecnico).
Il libretto viene rilasciato dalla Motorizzazione Civile al momento dell’immatricolazione di qualsiasi nuovo mezzo, e deve essere aggiornato, tramite l’applicazione di un apposito tagliando adesivo, ogni volta che avviene un eventuale passaggio di proprietà.

Accertamenti meccanici

Se si sceglie un’auto usata, è sempre bene farla prima controllare dal proprio meccanico di fiducia. Una verifica attenta e scrupolosa eviterà di ritrovarsi un veicolo con difetti apparentemente invisibili: freni usurati, cinghia di trasmissione non più integra, perdite di olio, problemi di convergenza o di filtro, oppure anche di lampade, led, candele, fusibili, parti in gomma, sono solo alcune delle cose che è meglio far controllare.
Questo perché, peraltro, molte voci potrebbero non essere più coperte da garanzia, ammesso che prima lo fossero.

A cosa stare attenti quando si acquistano auto usate

Oltre a fare i controlli di cui sopra, ci sono altri piccoli (ma utili) accorgimenti da adottare:
– Verificare che non ci siano parti riverniciate molto di recente: potrebbe essere, infatti, un modo per mascherare, un po’ all’ultimo momento, un eventuale incidente.
– Controllare se nella parte anteriore ci sono molti segni, tipo abrasioni, dovuti a sassolini o simili: l’auto potrebbe essere stata utilizzata per dei fuori pista o delle pseudo competizioni.
– Appurare se, nonostante tutto, permane un forte odore di fumo o animali: potrebbe essere, anche questo, un altro elemento che svaluta un po’ il veicolo.

Comprare un’auto usata potrebbe essere un vero affare per molti a patto, però, di sapere quali sono gli elementi cui prestare attenzione prima dell’acquisto.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)