Rincari beni alimentari

Carrelli stracolmi, scaffali vuoti, supermercati presi d’assalto e file per entrare a fare la spesa. I timori per il Covid-19 (alias Coronavirus) passano anche dalla dispensa. In tanti infatti, per paura di restare isolati in quarantena, si affrettano a fare provviste.

Al di là di ogni ragionevole preoccupazione, va però sottolineato che le misure precauzionali previste dal Governo per i paesi coinvolti nella zona rossa lasciano la possibilità di approvvigionamento dei supermercati.

 

carrello della spesa al supermercato

Coldiretti: “Frutta e verdura garantiti”

Dal canto suo, Coldiretti ribadisce che i rifornimenti di frutta e verdura sono e saranno garantiti dagli agricoltori in tutte le aree del Paese con i mercati generali all’ingrosso che hanno aperto e funzionano regolarmente, da Milano a Padova fino a Roma.

Nel week end si è registrato un aumento della spesa per prodotti alimentari freschi e trasformati stimato tra il 5 e il 10%, secondo il monitoraggio della Coldiretti nei mercati di Campagna Amica.

La crescente preoccupazione sembra spingere molti a fare scorte con la sollecitazione delle autorità alla limitazione degli spostamenti per evitare la diffusione del contagio. Anche perché nelle aree già a rischio sono state adottate misure cautelative con la chiusura di negozi, centri commerciali e mercati all’aperto per evitare forme di aggregazione. Tra i prodotti più richiesti frutta, verdura e carne ma anche altri alimenti conservabili.

Coop garantisce rifornimenti

Anche Coop specifica che i rifornimenti di merci saranno garantiti ovunque e che i magazzini funzioneranno a pieno ritmo.

Coop ha rilevato “aumenti fino a un +50% di vendite a Milano e Lombardia e a scalare sul resto del territorio nazionale” e che sottolinea che si sta provvedendo al rifornimento degli articoli maggiormente richiesti (tra questi anche generi alimentari a lunga conservazione oltre a gel disinfettanti e mascherine) “andati rapidamente in esaurimento” anche se rimane difficoltà di approvvigionamento “contando di poterli riavere in assortimento nei prossimi giorni”.

Coop spiega infine che sta seguendo l’evolversi della situazione “adottando di volta in volta le misure di prevenzione indicate dal Ministero della Salute e dalle singole autorità territoriali e distribuendo al personale le 10 regole da seguire diffuse dal Ministero”.

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)