Truffe in aumento anche sui social network, come riconoscerle e come difendersi

Truffe in aumento anche sui social network, come riconoscerle e come difendersi

Dalle e-mail agli sms, passando per i social network: ilterreno di caccia dei truffatori è sempre più vasto e sono sempre di più le trappole in cui i consumatori rischiano di cadere quando navigano su internet, controllano la posta elettronica o i messaggi sullo smartphone. Negli ultimi tempi le segnalazioni sulle truffe hanno registrato un aumento vertiginoso, complice il boom dell’e-commerce: è quanto denuncia l’associazione Codici.

Come riconoscere le truffe?

Attenzione, dunque, ai messaggi che riceviamo, sia via e-mail che tramite sms, anche quando vengono riportati marchi di note aziende.

“Spesso, infatti, si tratta di imitazioni – avverte Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici –. La società citata è estranea alla comunicazione, serve solo per attirare l’attenzione del consumatore e spingerlo a cliccare un link o a fornire dati personali utili a far scattare la truffa. In questi casi è importante non fermarsi all’aspetto del messaggio, che per logo e grafica può sembrare originale, e controllare ad esempio il testo, la data o il mittente, perché un refuso o un errore possono aiutare a smascherare il raggiro”.

 

truffe sui social network

 

Non solo e-mail e sms, il fronte caldo delle truffe online è ormai quello dei social network. Utilizzati da tantissime persone, vengono sfruttati dai truffatori per la facilità e l’immediatezza delle comunicazioni.

Attenzione alle offerte “imperdibili” sui social

“Tutto nasce da un annuncio di vendita di un prodotto ad un prezzo vantaggiosissimo – dichiara Giacomelli –. All’inizio il venditore è disponibile, risponde subito ai messaggi, ma poi, una volta concluso l’affare e incassati i soldi, scompare ed a quel punto iniziano i problemi per il consumatore”.

C’è, infatti, chi segnala di aver ricevuto un prodotto qualitativamente peggiore di quello ordinato oppure totalmente diverso e poi ci sono le consegne mai avvenute.

“Prima di procedere all’acquisto – conclude il Segretario Nazionale di Codici – è importante verificare l’affidabilità del venditore, e in questo senso cercare recensioni è utile, così come è importante utilizzare metodi di pagamento sicuri, che diano la possibilità di bloccare l’operazione nel caso dovessero sorgere problemi”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Parliamone ;-)