Lotteria degli scontrini, l'11 marzo la prima estrazione. CTCU: controllare sempre le spese

Lotteria degli scontrini, l'11 marzo la prima estrazione. CTCU: controllare sempre le spese

Sul portale della lotteria degli scontrini è apparso un countdown che scandisce i secondi che mancano alla prima estrazione, prevista per l’11 marzo. Un momento molto atteso dai consumatori, vista anche l’entità dei premi. Ma quante sono le probabilità di vincita?

Secondo il Centro Tutela Consumatori Utenti non sono alte, perché di oltre 535 milioni di biglietti virtuali ne saranno estratti 10.

“Come in tutti giochi di sorte, anche in questo sovrastimeremo di molto le nostre probabilità di vincita – spiega la Direttrice del CTCU. – Ma, a differenza degli altri giochi, i biglietti di questa lotteria non dovrebbero creare dei costi aggiuntivi”.

Lotteria scontrini, CTCU: verificare sempre entrate e uscite

Il CTCU raccomanda, tuttavia, di tenere sempre sotto controllo le spese e di verificare costantemente le uscite e le entrate.

Per i pagamenti in contanti, infatti, c’è più consapevolezza di quanto viene speso, rispetto a pagamenti effettuati con carta, su cui è più difficile tenere a mente la spesa sostenuta complessivamente.

“Molti consumatori ci hanno anche chiesto come comportarsi per i pagamenti che danno diritto ad una detrazione fiscale, poiché gli scontrini che danno simili diritti non partecipano alla lotteria – continua Bauhofer. – Il mio consiglio sarebbe di non cedere un sicuro beneficio fiscale a fronte una piccolissima probabilità di vincita”.

 

Lotteria degli scontrini
Lotteria degli scontrini

 

Consumerismo no profit: nei piccoli comuni l’adesione non supera il 20%

“La Lotteria degli scontrini è partita decisamente sottotono e i numeri sono lontani dalle aspettative iniziali – afferma Consumerismo. – In base ai numeri a nostra disposizione, solo 250mila esercenti avrebbero aggiornato i registratori di cassa, praticamente appena 1 su 3 (il 35% circa), e nei piccoli comuni l’adesione dei cittadini non ha superato il 20%”.

Come il CTCU, anche Consumerismo richiama l’attenzione sulla bassa probabilità di vincita, “che – afferma – allontana e disincentiva i consumatori, molti dei quali non conoscono il concorso e continuano a preferire il contante ai pagamenti elettronici”.

“È andata meglio nelle grandi città ma anche qui si sono registrati problemi – afferma il presidente Luigi Gabriele. – Ad esempio, nella grande distribuzione, ticket restaurant, sconti e buoni sono esclusi dalla Lotteria, così come i pagamenti misti (parte in ticket e parte con carte o bancomat), situazione che obbliga i consumatori a rinunciare o agli scontrini validi ai fini delle vincite, o ai pagamenti con buoni o ticket restaurant, perdendo in entrambi i casi un loro diritto”.

1 thought on “Lotteria degli scontrini, domani la prima estrazione. CTCU: controllare sempre le spese

  1. per forza non ci sono tante partecipazioni: molti negozi NON aderiscono o affermano di NON ESSERE ANCORA PRONTI e le edicole tipo quella cui ho scelto di rivolgermi NON ha nemmeno il pos, causa costi bancari eccessivi. quindi…. spese anche non tanto piccole non rientrano nella lotteria e nemmeno nel cashback!

Parliamone ;-)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: