viaggiare

25 aprile in viaggio, Codacons: rincari dell’8% (fonte foto: pixabay)

25 aprile in viaggio per molti italiani, o almeno per chi può. Ma a quale prezzo? Non sarà economico il ritorno al viaggio per il prossimo weekend, perché fra carburanti, alberghi, pasti fuori casa, i prezzi sono tutti al rialzo. I consumatori tornano a ribadirlo di fronte alle previsioni di un ritorno a viaggi e gite nelle città d’arte che si stanno rincorrendo per il prossimo fine settimana.

Il Codacons ad esempio parla di una “ondata di rincari” per gli italiani in vacanza, con una spesa che aumenta dell’8% rispetto allo scorso anno. Si spendono insomma una trentina di euro in più a persona.

I rincari sui viaggi del 25 aprile

Decidere di trascorrere qualche giorno fuori casa non sarà indolore per il portafoglio, dice il Codacons che torna a fare il punto sui rincari, a partire dai carburanti. E non solo.

«Già solo per gli spostamenti in auto occorre mettere in conto una maggiore spesa di circa il 22% per il gasolio rispetto allo scorso anno (+11,6% la benzina), con un rincaro pari a +15,7 euro a pieno – dice il presidente Carlo Rienzi – Dormire in albergo, poi, costerà in media il 9,7% in più, mentre le tariffe dei traghetti sono rincarate in media del +10,1%. Più caro mangiare fuori, con i ristoranti e bar che hanno applicato aumenti del 3,8%, mentre visitare un museo costa il 7,4% in più».

In tutto, dice l’associazione, chi si metterà in viaggio per il ponte del 25 aprile spenderà circa l’8% in più a causa dei rincari che hanno investito il comparto dei trasporti e quello turistico, con un aggravio di spesa tra i 30 e i 35 euro a persona, considerata la spesa per spostamenti, soggiorni e ristorazione.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)