virus in cina

Coronavirus, I fondi previsti dall'UE

“La Commissione europea sta lavorando senza sosta per sostenere gli Stati membri e rafforzare gli sforzi internazionali volti a rallentare la diffusione del Covid-19”.

È quanto fa sapere la Commissione a seguito del meeting avuto questa mattina cha ha stanziato un nuovo pacchetto di aiuti per incrementare la prevenzione e i contenimento del virus del valore di 232 milioni di euro.

Parte di questi fondi saranno allocati immediatamente in diversi settori, mentre la restante parte sarà stanziata nei prossimi mesi.

“Dato il continuo incremento dei casi, la salute pubblica è la priorità principale. Se è necessario rafforzare la preparazione dell’Europa, della Cina o di qualsiasi altra parte del mondo ad affrontare l’epidemia, la comunità internazionale deve lavorare insieme. L’Europa è qui per svolgere un ruolo di primo piano”, ha dichiarato la presidente della Commissione Ursula von der Leyen.

I fondi messi a disposizione

I nuovi fondi aiuteranno a indagare e diagnosticare la malattia, curare gli infettati e prevenire ulteriori trasmissioni in questo periodo di criticità.

In particolare, 114 milioni di euro supporteranno l’OMS nell’organizzare una risposta globale al virus. Ciò intende rafforzare i sistemi sanitari pubblici per consentire loro di rispondere in maniera adeguata, in particolare in quei contesti dove i sistemi sanitari sono più deboli e hanno una minore capacità di resilienza.

Altri 15 milioni di euro saranno pianificati per essere allocati in Africa, incluso l’Istituto Pasteur di Dakar in Senegal per sostenere misure come la diagnosi rapida e la sorveglianza epidemiologica.

100 milioni di euro, di cui fino a 90 milioni derivanti da partnership pubblico-privato con le industrie farmaceutiche e 10 milioni per la ricerca epidemiologica, dignostica, terapeuica e gestione clinica per il contenimento e le prevenzione.

Infine, 3 milioni di euro saranno predisposti per il meccanismo di protezione civile europeo per il. Rimpatrio dei voli dei cittadini europei da Wuhan.

“Con più di 2.600 vite già stroncate a causa del contagio, non ci sono altre opzioni se non il prepararsi a tutti i livelli. Il nostro nuovo pacchetto di aiuti sosterrà l’OMS e assicurerà ai paesi con i sistemi sanitari più deboli di non restare indietro”, dichiara Janez Lenarčič, Commissario per la gestione delle crisi e coordinatore della risposta europea all’emergenza.

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)