Conte ha firmato il nuovo DPCM

Conte ha firmato il nuovo DPCM

Il Premier Conte ha firmato il DPCM del 14 gennaio contenente le nuove misure anti Covid. Inoltre, secondo quanto riportato dall’Ansa, Roberto Speranza firmerà nelle prossime ore un’ordinanza che stabilirà l’entrata di nuove regioni in area “arancione”, in vigore da domenica 17 gennaio.

Al momento tre Regioni si spostano in “zona rossa”: la provincia autonoma di Bolzano, la Lombardia e la Sicilia. Mentre da domenica 17 gennaio, secondo le anticipazioni, passeranno in zona “arancione” le Regioni Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle D’Aosta. In area arancione restano Calabria, Emilia-Romagna e Veneto.

La Campania resta in area gialla, insieme ad altre cinque regioni/PA: Sardegna, Basilicata, Toscana, Provincia Autonoma di Trento, Molise.

Nuovo DPCM, quali sono gli spostamenti consentiti?

Con il nuovo DPCM si conferma il coprifuoco dalle 22 alle 5. Mentre il divieto di spostamento tra le regioni, comprese quelle gialle, sarà in vigore fino al 15 febbraio, con l’eccezione degli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

 

Nuovo DPCM
Nuovo DPCM

 

Resta valida fino al 5 marzo la regola che consente una sola volta al giorno, fino a un massimo di due persone (oltre ai minori di 14 anni conviventi) di andare a trovare parenti o amici. Spostamento consentito all’interno della stessa regione, se questa è in zona gialla, o nello stesso comune se si trova in zona arancione o rossa.

Fino al 5 marzo sarà possibile, inoltre, nelle regioni arancioni, spostarsi dai comuni con una popolazione non superiore ai 5mila abitanti, per una distanza non superiore ai 30 km, ma non verso i capoluoghi di provincia.

Bar, palestre, piscine e musei

Il nuovo DPCM conferma il divieto della vendita da asporto per i bar a partire dalle ore 18. Restano chiuse piscine e palestre, mentre si conferma l’apertura dei musei, solo nelle aree “gialle” e nei giorni feriali.

Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)