Global Minimum Tax, il Parlamento UE chiede l'adozione dell’imposta per le multinazionali

Global Minimum Tax, il Parlamento UE chiede l'adozione dell’imposta per le multinazionali (Fonte immagine: Pixabay)

Giovedì il Parlamento Europeo ha sostenuto il recepimento nell’ordinamento UE del recente accordo internazionale su un’imposta minima globale del 15% per le multinazionali. La risoluzione, adottata secondo la procedura di consultazione, è stata approvata con 503 voti favorevoli, 46 contrari e 48 astensioni.

Imposta per le multinazionali, le richieste del Parlamento UE

Nel testo – si legge nella nota del Parlamento UE – i deputati hanno approvato gli elementi principali della proposta della Commissione, in particolare il rispetto del calendario di attuazione proposto e il termine di attuazione fissato al 31 dicembre 2022, con l’intento di attuare la legislazione rapidamente.

I deputati hanno, tuttavia, apportato alcune modifiche alla proposta. Hanno chiesto, in particolare, l’introduzione di una clausola di riesame della soglia dei ricavi annuali (oltre la quale una società multinazionale sarebbe soggetta all’aliquota minima) e una valutazione d’impatto della legislazione sui paesi in via di sviluppo.

Il parlamento UE, inoltre, intende ridurre anche alcune delle esenzioni proposte dalla Commissione e limitare le possibilità di abuso con l’introduzione di un articolo specifico contenente misure atte a contrastare i meccanismi di evasione fiscale.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)