La cultura finanziaria per lo sviluppo, al via il Premio ‘Finanza per il sociale’

La cultura finanziaria per lo sviluppo, al via il Premio ‘Finanza per il sociale’

La cultura finanziaria per lo sviluppo economico e sociale, storie di diversità e convivenza. È da questo tema che prende il via la settima edizione del Premio ‘Finanza per il sociale’, dedicato ai giovani giornalisti e praticanti, per sostenere il loro impegno nel raccontare l’importanza della cultura finanziaria. L’iniziativa è promossa da ABI (Associazione Bancaria Italiana), FEDUF (Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio, nata su iniziativa della stessa ABI) e FIABA Onlus, grazie all’impegno comune sui temi dell’inclusione finanziaria e sociale, che si realizza anche attraverso lo strumento dell’educazione finanziaria e al risparmio.

Una iniziativa patrocinata dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti.

Premio Finanza per il sociale, destinatari e obiettivi

Il Premio è destinato a giornalisti professionisti, pubblicisti, praticanti e allievi delle scuole di giornalismo o master riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti, di età inferiore ai 35 anni (compresi). Punta, inoltre, a coinvolgere i giornalisti di età superiore, tramite la possibilità di assegnare menzioni speciali.

L’obiettivo – si legge nel comunicato congiunto ABI-FEDUF- FIABA – è quello di “sostenere il loro impegno a cogliere le sfide del giornalismo economico, in un contesto in cui l’adeguata informazione e formazione finanziaria costituiscono un autentico servizio per lo sviluppo di competenze imprescindibili per lo sviluppo economico e sociale dei territori e delle comunità”.

Il Premio

La cultura finanziaria per lo sviluppo economico e sociale, storie di diversità e convivenza. Il ruolo dell’educazione finanziaria e al risparmio per favorire percorsi di crescita sostenibili e inclusivi, tra valorizzazione delle identità e comunicazione sempre più responsabile e consapevole: questo il tema proposto.

 

premio finanza per il sociale

 

L’elaborato dovrà evidenziare in che modo l’educazione finanziaria e al risparmio può supportare lo sviluppo economico e sociale di cittadini, imprese e territori, promuovendo convivenza e inclusione nel rispetto delle diversità.

All’articolo o servizio radiotelevisivo ritenuto migliore verrà assegnato un riconoscimento economico pari a euro 1.200. Sono inoltre previste menzioni speciali per gli elaborati più meritevoli. Il contributo vincitore sarà pubblicato sui siti Internet dei promotori ABI, FEDUF, FIABA.

La Giuria, composta dai rappresentanti delle realtà che promuovono e sostengono l’iniziativa e da esperti qualificati, avrà la facoltà di individuare, valutare e premiare – attraverso una menzione speciale dedicata – eventuali contributi di spiccata rilevanza, realizzati da candidati di età superiore a quella indicata nel bando, che potranno pervenire anche su segnalazione degli stessi autori o dei cittadini.

Come partecipare

La partecipazione al Premio è gratuita. Ogni concorrente potrà partecipare singolarmente o in gruppo con un solo articolo o servizio audio o video, che sia stato pubblicato o trasmesso nel periodo compreso tra il 1° marzo 2022 e il 10 settembre 2023.

L’elaborato in concorso dovrà essere spedito per e-mail entro l’11 settembre 2023, indicando come oggetto la dicitura ‘Premio Finanza per il Sociale VII Edizione’ a ufficiostampa@fiaba.org o per posta all’indirizzo FIABA – Premio Giornalistico ‘Finanza per il Sociale’, Piazzale degli Archivi, n. 41, 00144 Roma. In caso di spedizione a mezzo posta farà fede la data del timbro postale. Gli elaborati dovranno comunque pervenire entro e non oltre il 18 settembre 2023.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Parliamone ;-)