Domenica si celebra la Giornata delle Oasi 2019 del Wwf. Dal Trentino alla Sicilia sarà momento per ricordare il ruolo insostituibile delle Oasi (35.000 ettari di natura protetta dal WWF grazie al sostegno di soci e sostenitori) per la conservazione della natura e l’educazione ambientale. 

Tantissimi gli eventi nelle 100 Oasi domenica 19 maggio, dalle visite guidate alle iniziative di citizen science, dalla liberazione di animali selvatici curati nei CRAS ai laboratori per i bambini.

ambienteIn Italia sono 672 le specie animali censite (576 terrestri e 96 marine), mentre 6 sono estinte in tempi recenti. Le specie minacciate di estinzione sono un totale di 161 (138 terrestri e 23 marine), pari al 28% delle specie valutate. Considerando che per il 12% delle specie i dati disponibili non sono sufficienti a valutare il rischio di estinzione e assumendo che il 28% di queste sia minacciato, si stima che complessivamente il 31% dei vertebrati italiani sia minacciato, mentre le specie non a rischio di estinzione imminente siano circa il 50%.

Sono purtroppo tantissime le specie che rischiano l’estinzione nel nostro Paese, alcune molto note come il delfino e il capodoglio, gli avvoltoi grifone e gipeto o l’anguilla, ma molte altre sconosciute ai non “addetti ai lavori”, soprattutto tra i pesci: il carpione del Garda e quello del Fibreno, lo spinarolo e lo storione cobice.

Le Oasi del WWF sono aule a cielo aperto, dove ogni anno migliaia di studenti possono conoscere da vicino la biodiversità anche attraverso la partecipazione a laboratori didattici ed esperienze a contatto con la natura previste nelle aree protette dell’Associazione. E’ proprio in occasione di Giornata Oasi 2019 che il WWF mette gratuitamente a disposizione delle scuole del primo ciclo di istruzione il nuovo materiale educativo del progetto Mi Curo di Te: il gesto di ognuno per il Pianeta di tutti.

La nuova edizione del programma digitale creato dal WWF rilancia i temi già affrontati nelle annualità precedenti (acqua dolce, clima e foreste) inserendoli nell’importante cornice dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. In questi anni migliaia di classi hanno aderito a Mi Curo di Te, approfondendo tematiche ambientali di primaria importanza e mettendosi in gioco per valutare quanto appreso attraverso la partecipazione al quiz annuale con in palio i premi messi a disposizione da Sofidel.

Quest’anno i docenti potranno anche ricevere informazioni su 9 dei 7 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, trovando spunti interessanti per le attività didattiche da sviluppare nel corso del prossimo anno scolastico. Grazie al supporto di Sofidel, che anche quest’anno ha scelto di supportare il progetto didattico, i docenti che si iscriveranno a Mi Curo di Te sul sito dedicato www.educazionedigitale.it/wwfpotranno inoltre accedere alla formazione a distanza (FAD) grazie alla lezione digitale gratuita prevista in questa nuova edizione del progetto.

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)