Torna Appennino Bike Tour, dalla Liguria alla Sicilia dal 21 giugno al 21 luglio

Torna Appennino Bike Tour, dalla Liguria alla Sicilia dal 21 giugno al 21 luglio

Piccoli borghi arroccati, paesaggi tra mare e montagna, capolavori del patrimonio artistico culturale ma anche prelibatezze della tradizione enogastronomica: partirà il 21 giugno la quinta edizione di Appennino Bike Tour, con un viaggio lungo la Ciclovia dell’Appennino, organizzato da Legambiente e Vivi Appennino insieme a Misura. La campagna si chiuderà il 21 luglio.

Il viaggio per tappe lungo la Penisola, in sella alla bici, partirà da Altare (SV), in Liguria, e arriverà ad Alia (PA), in Sicilia. Un totale di 3100 chilometri, quattordici regioni toccate insieme a 26 aree protette, più di trecento comuni attraversati e 44 comuni tappa, dove sono disponibili anche le postazioni ciclo-officina e di ricarica per le e-bike.

Appennino Bike Tour 2022, itinerari aperti a tutti e un’app per le informazioni

Due le novità di questa edizione 2022: la prima è che durante ogni tappa un team di ciclisti, insieme a Legambiente e Vivi Appennino, organizzerà degli itinerari cicloturistici aperti a tutti, alla scoperta dei principali monumenti, degli angoli più suggestivi, delle bellezze naturalistiche ma anche delle piccole realtà territoriali con produzioni di qualità a km zero.

La seconda novità è l’app CicloAPPennino, realizzata da Misura e scaricabile gratuitamente, a partire da metà giugno, sia negli store Apple e Google Play, sia inquadrando il QRcode che si troverà nei nuovi pannelli collocati presso le postazioni ciclo-officina Misura, in ciascuno dei 44 comuni tappa.

Grazie a questa app, la più grande ciclovia d’Italia sarà a portata di smartphone e il cicloturista potrà avere informazioni su oltre 300 punti di interesse che si incontrano lungo il tracciato, divise per categorie: arte e cultura, paesaggi e borghi, curiosità del territorio, meraviglie della natura e bontà della tradizione. Allo stesso tempo si potranno trovare anche informazioni sulle caratteristiche tecniche del percorso, inclusa la localizzazione delle 44 colonnine ciclofficina/ricarica installate in ogni tappa.

 

Appennino Bike Tour 2021
Appennino Bike Tour 2021 (Fonte: Legambiente)

 

E poi notizie di eventi e curiosità, integrate progressivamente sulla base delle novità e delle indicazioni che arriveranno dalle amministrazioni locali e dalle associazioni sui territori.

“Appennino Bike Tour – dichiara Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente – racconta e mostra con concretezza come valorizzare al meglio le aree interne e i piccoli borghi italiani, attraverso una forma di turismo dolce che coniuga mobilità sostenibile, sport e scoperta del territorio. […] La bicicletta diventa un’ottima compagna di viaggio, cui oggi siamo in grado di offrire uno spettacolare percorso attrezzato con servizi innovativi e pronto per essere segnalato”.

Itinerari cicloturisti e tappe

Come detto, la campagna partirà il 21 giugno da Altare, in provincia di Savona, in Liguria, e arriverà il 21 luglio ad Alia, in provincia di Palermo, in Sicilia. Il giro lungo la Ciclovia si potrà anche seguire sui social di Legambiente e su quelli di ViviAppennino. Durante ogni tappa, Appennino Bike Tour darà appuntamento presso la stazione di assistenza e di ricarica e-bike Misura. Qui dopo la presentazione dell’app e l’inaugurazione del pannello informativo, inizierà il tour in bicicletta nei punti di interesse turistico del comune protagonista quel giorno.

Per quanto riguarda il percorso, dopo la tappa inaugurale, Appennino Bike Tour proseguirà il suo viaggio il 22 giugno a Rossiglione (GE) e Ronco Scrivia (GE), il 23 giugno a Brallo di Pergola e Bardi (PR), il 24 giugno a Corniglio (PR) e Ventasso (RE), 25 giugno a Lama Mocogno (MO) e Gaggio Montano (BO), 26 giugno a Barberino del Mugello e Pratovecchio Stia (AR), il 30 giugno a Citerna e Gubbio.

Il 1 luglio ad Assisi e Cerreto di Spoleto (PG), il 2 luglio ad Arquata del Tronto (AP) e ad Amatrice (RI). Il 3 luglio tappa in Abruzzo a San Demetrio Ne’ Vestini (AQ) e a Caramanico Terme (PE) e il 4 luglio a Rivisondoli (AQ). Il 5 luglio a Guardiaregia (CB) e Pietrelcina (BN), il 6 luglio a Guardia Lombardi (AV) e Muro Lucano (PZ), il 7 luglio ad Abriola (PZ) e Pietrapertosa (PZ), l’8 luglio a Roccanova (PZ) e San Severino Lucano (Pz).

Sempre a luglio Appennino Bike Tour proseguirà la sua pedalata lungo lo Stivale facendo tappa il 13 luglio ad Orsomarso (CS) e Sant’Agata di Esaro (CS), il 14 luglio a San Benedetto Ullano (CS) e Aprigliano (CS), il 15 luglio a Taverna (CZ) e Amaroni (CZ), il 16 luglio a Fabrizia (VV) e Santa Cristina D’Aspromonte (RC). Poi tappa in Sicilia, il 17 luglio a Scilla (RC) e il 18 luglio a Monforte San Giorgio (ME) e Antillo (ME), il 19 luglio a Montalbano Elicona (ME) e a Bronte (CT, il 20 luglio a Capizzi (ME) e a Petralia Sottana, per poi concludere il suo viaggio il 21 luglio ad Alia (PA).


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)