Sono attualmente 9 i casi umani confermati di influenza aviaria, 6 nella Turchia orientale e 3 ad Ankara, su un totale di 48 casi sospetti sotto investigazione. E’ quanto ha riferito la Commissione europea facendo riferimento alle ultime cifre fornite dalle autorità turche in merito alla influenza aviaria. Sulla scorta di questi dati, la Commissione europea adotterà, probabilmente domani, la decisione di imporre il divieto di importare piume non trattate da Azerbaigian, Armenia, Georgia, Siria, Iran e Iraq "data la vicinanza di questi paesi alla Turchia orientale dove si è verificato un focolaio del virus H5n1, dell’influenza aviaria, in polli".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)