L’Agenzia del Territorio e il Consiglio Nazionale del Notariato proseguono nella semplificazione dei procedimenti amministrativi attraverso l’uso dei mezzi informatici. È stata infatti estesa – a seguito di un provvedimento interdirigenziale firmato dal Direttore dell’Agenzia e dal Direttore Generale della Giustizia Civile del Dipartimento per gli Affari di Giustizia del Ministero competente – la facoltà di trasmissione telematica degli atti notarili, in via sperimentale, agli Uffici provinciali di Torino, Roma, Milano e Napoli. Ai primi quattro uffici (Bologna, Firenze, Lecce e Palermo), se ne aggiungono dunque altri quattro (articolati in 13 reparti di pubblicità immobiliare), per un totale di 17 circoscrizioni.

La sperimentazione, già avviata il 29 dicembre 2010, presso gli Uffici di Bologna, Firenze, Lecce e Palermo, sta producendo positivi risultati, con punte superiori al 55% (nel caso di Palermo) ed al 45% (per Lecce e Bologna) di titoli trasmessi per via telematica, in rapporto al totale delle formalità presentate con modello unico informatico.

Nel dettaglio – informa una nota congiunta dell’Agenzia del Territorio e del Consiglio nazionale del Notariato – la trasmissione telematica riguarda la copia autenticata di un atto notarile predisposta per intero con strumenti informatici e con l’uso della firma digitale. Per ogni nota trasmessa, l’Agenzia del Territorio restituisce, sempre in via telematica, un certificato di eseguita formalità provvisto anch’esso di firma digitale. Nel caso di irregolare funzionamento del servizio telematico, l’Agenzia assicura comunque l’eseguibilità degli adempimenti, tramite presentazione di copia conforme e cartacea dell’atto notarile, nonché la restituzione del certificato di eseguita formalità.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)