Oltre il 77% delle famiglie risiede in abitazioni di proprietà. La casa vale in media 170 mila euro ma il suo valore è in calo del 2,4%. Dal 2016 il prelievo sugli immobili è diminuito di 4,4 miliardi, dei quali 3,6 mld sulla prima casa. I dati vengono dal rapporto “Gli immobili in Italia” realizzato dall’Agenzia delle Entrate e dal Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia, che snocciola tutti i dati sul patrimonio immobiliare italiano al 31 dicembre 2014.

I numeri dicono che quasi 20 milioni di famiglie sono proprietarie della casa in cui abitano, il 77,4% del totale. Nel 2014  l’abitazione vale in media circa 170 mila euro (1.450 €/m2), valore però in calo del 2,4% rispetto al 2013. Gli italiani proprietari di un appartamento sono oltre 25,7 milioni (dipendenti e pensionati nell’81,7% dei casi) mentre i locatari sono 4,7 milioni. La superficie media di un’abitazione è pari a 117 m2. Oltre un miliardo di euro è l’ammontare delle agevolazioni fiscali erogate per quasi 3,7 milioni di interventi di ristrutturazioni, riqualificazione energetica e messa in sicurezza degli edifici effettuati nel 2014.

La percentuale delle famiglie proprietarie di casa varia a livello territoriale: il dato, spiegano dal Mef, è più elevato al Sud e nelle Isole (82,9%), prossimo al dato nazionale al Nord (75,3%), mentre è più basso al Centro (il 73,9%). Nel 2014 le case di proprietà sono usate principalmente come abitazione principale (62,6%) mentre il 17,9% è a disposizione (le cosiddette “seconde case”) e solo l’8,8% dello stock abitativo è dato in locazione. Un ulteriore 2,8% è rappresentato dalle abitazioni date in uso gratuito a un proprio familiare.

Quanto valgono le abitazioni? Nel 2014 il valore medio nazionale di un’abitazione si attesta intorno ai 170 mila euro, con un valore unitario di 1.450 €/m2, in calo del 2,4% rispetto all’anno precedente. A livello regionale, spiegano dal Mef, la variabilità è abbastanza sostenuta e va dai circa 285 mila euro in Trentino Alto Adige ai circa 82 mila euro nel Molise. Nelle 12 maggiori città italiane con popolazione oltre i 250.000 abitanti, il valore medio delle abitazioni si è ridotto quasi ovunque, con un deciso calo a Torino (-11,4%). Le uniche variazioni positive si osservano a Milano (+4,5%) e, in maniera più contenuta, a Venezia (+0,9%). Una cantina vale in media circa 6mila euro, mentre un box/posto auto vale circa 22mila euro.

Lo studio presenta anche un focus sulla situazione immobiliare di Roma, Milano e Napoli. Nella Capitale sono circa 900 mila le famiglie proprietarie della casa di residenza, quasi il 65% del totale. A Napoli e Milano la quota è più contenuta e pari rispettivamente al 62% e al 58%. A Roma la superficie media di un’abitazione è pari a 103 m2, con un valore medio di circa 354 mila euro (3.448 €/m2); a Milano è di 88 m2, con un valore medio di circa 269 mila euro (3.058 €/m2); a Napoli la superficie media di un’abitazione è 102 m2, per un valore medio di circa 250 mila euro (2.458 €/m2).

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

1 thought on “Casa, Mef: oltre il 77% delle famiglie risiede in abitazioni di proprietà

  1. Rendere sempre meno vantaggioso avere casa di proprietà, tassare la proprietà immobiliare a tutti, obbligare alla manutenzione totale degli edifici pena multe salate o confisca del bene qualora il bene affittato o abitato fuori norma sia un pericolo o un costo per la collettività, in modo da incentivare al massimo il mercato dell’affitto abbassando così i canoni, ancora altissimi

Parliamone ;-)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: