Sul caso Datagate, il Codacons non molla, anzi affila le armi e si prepara a mettere a punto la cass action negli USA per conto dei 214.134 italiani coinvolti nello scandalo che ha travolto Facebook.

Tutti coloro che hanno scaricato l’app “thisisyourdigitallife” e relativi contatti fb possono chiedere i danni provocati dall’ilecito utilizzo dei dati personali da parte di Cambridge Analytica.

I 57 italiani iscritti a Facebook che hanno scaricato l’applicazione “thisisyourdigitallife”, così come i loro amici su Fb, possono aderire alla class action del Codacons, per un totale di 214.134 utenti interessati all’azione”, spiega l’associazione.

“La class action sarà finalizzata a far ottenere agli utenti il giusto risarcimento dei danni subiti legati ad eventuali utilizzi illeciti di dati sensibili e alla violazione delle norme sulla privacy, e sarà intentata direttamente negli Stati Uniti dove ha sede la società”.

Tutti gli interessati possono partecipare all’azione collettiva seguendo la procedura pubblicata sul sito www.codacons.it.

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)