Un mercato più a misura d’uomo nel quale viene pagato un prezzo più equo ai lavoratori, si instaurano relazioni commerciali durature, sono realizzate opere sociali per le comunità coinvolte e si garantisce sostenibilità ambientale dei processi di lavorazione. Sono questi i principi alla base del commercio equo e solidale del quale domani, 13 maggio, si celebra la giornata mondiale.

La ripresa dell’esame in Commissione Industria al Senato del testo unificato Realacci-Rubinato-Baretta-Da Villa sul commercio equo e solidale, abbinato a un’analoga proposta del Sen. Girotto, sembra quindi un buon modo per festeggiare questa forma di economia. “Mi auguro che questa legge, approvata a larghissima maggioranza dalla Camera il 3 marzo del 2016, possa approdare presto nell’Aula di Palazzo Madama e concludere il suo iter”, ha commentato Ermete Realacci.

Il provvedimento riconosce al commercio equo e solidale e ai soggetti delle sua filiera la funzione di sostegno alla crescita economica e sociale dei Paesi in via di sviluppo, indica con definizioni precise significato e finalità di questa forma di commercio, dà garanzie di trasparenza e di correttezza sulle modalità produttive e sulle prassi produttive ed organizzative attuate dalle organizzazioni del settore, promuove e finanzia azioni di sostegno per il comparto che, nel mondo, vale otto miliardi di euro e coinvolge circa un milione di lavoratori.

Dal commercio equo e solidale, inoltre, arrivano oggi prodotti di qualità che incontrano il favore dei cittadini italiani. “Non si tratta dunque di una forma assistenziale o umanitaria di sostegno al reddito, quanto piuttosto di una cooperazione duratura per lottare contro la povertà, sviluppare capacità imprenditoriali dei produttori, generalmente rappresentati da piccole organizzazioni a carattere familiare o strutturate in cooperative, favorendo la loro crescita economica attraverso la commercializzazione dei prodotti nei mercati dei paesi ricchi”, conclude Realacci.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)