Rimborsi Covid per viaggiatori, nuovo decreto della Regione Sicilia

Rimborsi Covid per viaggiatori, nuovo decreto della Regione Sicilia

Federconsumatori Sicilia e Comitato Pendolari Sicilia hanno accolto con soddisfazione la decisione presa dalla Regione Sicilia in merito ai rimborsi spettanti ai viaggiatori che non hanno potuto sfruttare biglietti e abbonamenti a causa della pandemia.

Decisione contenuta nel Decreto Assessoriale n. 4353 del 17 dicembre 2020 contenente modifiche alle “Linee guida sulle modalità di rimborso dei titoli di viaggio del TPL ferroviario“.

Rimborsi Covid per viaggiatori, le nuove disposizioni

Il nuovo Decreto Assessoriale recepisce, infatti, quanto richiesto da Federconsumatori Sicilia e Comitato Pendolari Sicilia e stabilito dalla normativa nazionale (articolo 215 del Decreto Legge 34/2020). Sia Federconsumatori che il Comitato Pendolari Sicilia avevano espresso le loro osservazioni il 23 settembre scorso, nel corso del tavolo di confronto con il Governo Regionale e in seguito trasmessa una segnalazione all’Antitrust e all’Autorità dei Trasporti.

“Abbiamo aspettato a lungo questo nuovo decreto che accogliesse le nostre osservazioni – commenta il presidente di Federconsumatori Sicilia, Alfio La Rosa in una nota– e non possiamo che essere contenti del risultato ottenuto. Il Decreto Assessoriale 4353/2020 finalmente accoglie le nostre proposte adeguandosi alla normativa nazionale e, in più punti, con la ragionevolezza”.

 

Rimborsi viaggi

 

Nel dettaglio – spiegano – sparisce il termine di decadenza del beneficio entro cui presentare la richiesta di rimborso dei biglietti o degli abbonamenti non fruiti, che nel precedente decreto era stato fissato al 31 dicembre 2020.

Vengono previsti i rimborsi sia per tutti i titoli di corsa semplice che per gli abbonamenti settimanali, mentre nel primo decreto era previsto solo per gli abbonamenti mensili e annuali, e spariscono i limiti temporali previsti, andando oltre il termine previsto del 10 giugno.

Vengono eliminate, inoltre, le limitazioni esistenti nel vecchio Decreto all’utilizzo del rimborso in contanti, allargando la platea dei soggetti che potranno beneficiare del rimborso in denaro contante.

“Non riuscivamo a capire per quale motivo – aggiunge il presidente del Comitato Pendolari Sicilia, Giacomo Fazio – in Sicilia non erano rimborsabili gli abbonamenti mensili oltre a maggio e quelli annuali oltre al 10 giugno. Finalmente viene sanata una situazione che noi abbiamo più volte denunciato, grazie alla collaborazione con le Istituzioni in un momento molto critico”.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)