Sono 29.900 utenti che da settembre 2011 si sono rivolti agli sportelli del progetto “Energia. Diritti a Viva Voce” ed al numero verde, e oltre 63.000 hanno visitato il sito del progetto on line da pochi mesi. E’ questo il bilancio del progetto che vede coinvolte tutte le 18 associazioni dei consumatori e ha  come obiettivo quello di rendere i consumatori più informati e consapevoli e di supportarli nelle problematiche legate al settore energetico. Il Progetto porta avanti le proprie attività grazie al rinnovato impegno dell’Autorità dell’Energia Elettrica e il Gas.Nel corso dell’ultimo anno i contatti mensili degli sportelli e del call center sono aumentati dell’80% rispetto a quelli dello scorso anno. Ecco la classifica dei disservizi segnalati dai consumatori:
1. problemi di fatturazione, relativi cioè rateizzazioni, rimborsi e trasparenza delle bollette,  autoletture, consumi presunti e conguagli che hanno interessato il 46 % delle persone;
2. le informazioni sul mercato, il cambio di fornitore e le pratiche commerciali scorrette (attivazione di contratti non richiesti, mancato diritto di ripensamento) e le doppie fatturazioni hanno interessato il 17 % dei contatti;
3. la scelta del contratto con informazioni sull’applicazione delle tariffe, sulla voltura o sul recesso e i  chiarimenti sulle tariffe ha interessato circa il 17%.
4. Il restante 20% si è interessato di allacciamenti, bonus, risparmio energetico e qualità tecnica e commerciale degli operatori.
Il 31% dei contatti è stato relativo alla gestione di reclami, il 65% è stato attinente alla richiesta di informazioni e il 4% ha riguardato la gestione di conciliazioni.
Ai 45 sportelli presenti sul territorio italiano, gestiti dalle Associazioni dei Consumatori è stata affiancata una pluralità di strumenti tra cui il call center, con numero verde 800 82 1212 gratuito per chiamate da rete fissa e cellulari attivo dal lunedì al venerdì con orario 9-13 e 14-18, una APP (Ios e Android) e il sito internet www.energiadirittiavivavoce.it con possibilità di avere informazioni immediate, di contattare gli sportelli e di visualizzare le news del settore e i nostri spot radio/televisivi.
 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)