Le ditte produttrici stanno importando il vaccino contro l’influenza dall’estero. Dopo aver inviato la circolare con le raccomandazioni per la prevenzione e il controllo dell’influenza, il Ministero della Salute precisa oggi che al rallentamento della capacità produttiva delle ditte produttrici di vaccino si farà fronte con importazioni dall’estero.
Come informa una nota stampa, “in merito a notizie di stampa circa la carenza di vaccino antinfluenzale il Ministero della Salute informa che per sopperire al fabbisogno nazionale, le ditte produttrici stanno importando vaccino influenzale dall’estero. La comunicazione – spiega il Ministero – viene dall’Aifa, a cui alcune ditte produttrici di vaccino antinfluenzale hanno comunicato a loro volta il rallentamento della capacità produttiva, dovuta alla mancata disponibilità di prodotti necessari alla produzione. Si tratta di un problema organizzativo che non riguarda le caratteristiche di sicurezza del vaccino prodotto”.
Il Ministero spiega poi che la produzione di vaccino antinfluenzale inizia dopo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità comunica, a febbraio, i ceppi virali influenzali che dovranno far parte della composizione del vaccino. E quest’anno il ciclo generativo del vaccino “è iniziato nei consueti tempi ma ha poi subito un’interruzione dovuta, appunto, alla mancata disponibilità di prodotti necessari alla produzione”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)