Riduzione obbligatoria dei consumi elettricità, UNC: serve disaccoppiamento luce e gas

Riduzione obbligatoria dei consumi elettricità, UNC: serve disaccoppiamento luce e gas

“La Commissione europea proporrà un obiettivo obbligatorio di riduzione dei consumi di elettricità durante le ore di picco”, è quanto si apprende dall’Ansa, che ha potuto consultare la bozza di regolamento in materia.

“Secondo la bozza – si legge nella nota – l’obiettivo obbligatorio comporterebbe la selezione di 3 o 4 ore per giorno della settimana in cui ridurre i consumi, lasciando agli Stati un “margine di discrezionalità” circa la scelta degli orari”.

Riduzione dei consumi, il parere di Unc

Secondo Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori, tale misura “non serve alle famiglie per risparmiare sulle bollette, ma solo per evitare i picchi di consumo che fanno alzare il prezzo marginale dell’elettricità”.

“Le famiglie – prosegue Vignola – dovranno diluire nel tempo l’accensione degli elettrodomestici più energivori nelle ore di punta, ma rinviare non vuol dire risparmiare kwh. Per questo, al provvedimento annunciato andrebbe aggiunto il disaccoppiamento tra prezzo dell’elettricità e quello del gas. E’ assurdo che la luce prodotta con il fotovoltaico sia pagata come quella prodotta dalle centrali turbogas”.

“Inoltre – conclude – è di tutta evidenza che se viene ridotta d’imperio la potenza massima disponibile, anche le bollette delle famiglie vanno ridotte, quantomeno ricalcolando la nuova quota potenza”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)