Se adotti un animale è per tutta la vita. La campagna anti-abbandono Oipa (foto pixabay)

“Se adotti un animale è per tutta la vita”. Sembra una frase scontata ma non lo è, se si considera che sono ancora tante e troppe le persone che adottano un animale senza consapevolezza per poi abbandonarlo nel periodo estivo. È su questi temi che l’Oipa, Organizzazione internazionale protezione animali, ha lanciato la sua campagna anti-abbandono 2022.

L’associazione fa parlare chi ha adottato un cane o un gatto, che invita a non abbandonarlo mai e a non tradirlo con l’arrivo dell’estate e delle vacanze perché appunto “se adotti un animale è per tutta la vita”.

L’estate e la piaga dell’abbandono

In estate il fenomeno dell’abbandono purtroppo si ripropone, piaga ancora difficile da estirpare.

«L’estate è il periodo in cui si registra la percentuale più alta di animali domestici abbandonati – spiega il presidente dell’Oipa, Massimo Comparotto – Ancora oggi c’è chi preferisce cedere per sempre il proprio animale, o addirittura commettere il reato di abbandono, piuttosto che vivere le vacanze insieme. Un comportamento inaccettabile per la sofferenza causata a quello che dovrebbe essere un membro della famiglia, ma soprattutto ingiustificato: ormai è facilissimo trovare mete, strutture ricettive e mezzi di trasporto aperti anche ai quattrozampe. In alternativa ci si può organizzare temporaneamente con un parente, un amico, un pet-sitter o una pensione che provveda al cane o al gatto di casa».

«Con la nostra campagna – aggiunge – invitiamo a una riflessione poiché le vacanze estive non sono una sorpresa: bisogna pensare a come gestirle prima di accogliere un animale in famiglia. Ecco perché le associazioni, i rifugi, i canili e i gattili che si occupano di trovare casa agli animali offrono tutto il sostegno necessario a chi vuole adottarne uno, accompagnandolo fin dall’inizio del percorso».

Microchip e anagrafe

L’Oipa rende anche noto che il Ministero della Salute nel suo Piano della performance 2022 – 2024 ha annunciato due novità per la lotta al randagismo: l’obbligatorietà della microchippatura in tutt’Italia e la creazione di un’unica Anagrafe degli animali da compagnia che segnerà il superamento delle anagrafi regionali attraverso il potenziamento dei database per una migliore messa in rete dei dati e l’immediata rintracciabilità dei proprietari degli animali smarriti o abbandonati.

In attesa delle novità, l’Oipa fa appello alle regioni perché con proprie leggi introducano l’obbligo d’iscrizione all’Anagrafe degli animali d’affezione. “Sarebbe un ulteriore stretta al fenomeno dell’abbandono e della sovrappopolazione degli animali chiusi in canili e gattili”, dice l’associazione.

A oggi sono oltre 14 milioni e mezzo gli animali microchippati in tutta Italia, in gran parte (oltre 13 milioni) si tratta di cani.

cocker spaniel
Cani e pandemia, oltre 117 mila italiani hanno cambiato idea dopo il boom di adozioni (fonte foto: pixabay)

La pandemia e gli amici di famiglia

La pandemia ha dato un impulso alla presenza di animali e nuovi amici di famiglia nelle case e lo smartworking ha inciso sulla propensione degli italiani all’adozione, dice il Rapporto Italia 2022 dell’Eurispes.

Soprattutto durante il picco della pandemia la variazione percentuale di chi dichiarava di avere un animale ha raggiunto il +19,6% (33,6% del 2019 vs 40,2% del 2021). Quest’anno dichiara di avere un animale domestico il 37,7% degli italiani dai 18 anni in su.

Il dato incrociato in base alla tipologia familiare, scrive l’Eurispes, fa emergere che sono soprattutto le coppie con figli ad avere uno o più animali (37,8%), seguite dai monogenitori con figli (36,5%).

E qual è la spesa media mensile per il componente pelosetto della famiglia? Il 60% di quanti ospitano animali domestici, scrive Eurispes, spende mensilmente cifre comprese tra i 30 e i 100 euro (da 31 a 50 euro il 31,1% e da 51 a 100 euro il 28,3%). Solo il 22,5% del campione spende, mediamente, meno di 30 euro mensili mentre il 18,1% di chi ha un animale gli dedica un budget che va dai 100 ai più di 300 euro al mese.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)