“Nessuna azienda in Italia ha negato così tanti diritti ai consumatori”. Le Associazioni dei consumatori sarde tornano sul caso Abbanoa denunciando i comportamenti scorretti dell’azienda che sta letteralmente ricattando i consumatori.
Abbanoa, gestore unico del servizio idrico integrato della Sardegna, sospende la fatturazione agli utenti che hanno “osato” contestare una fattura non corretta; l’azienda, poi, non risponde ai reclami e, se il consumatore chiede lo sblocco della fatturazione, è obbligato a rinunciare al reclamo.
Per questo le sedi regionali di Adiconsum, Adoc, Cittadinanzattiva e Federconsumatori hanno scritto al Presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellaccichiedendo un incontro urgente. “Gli innumerevoli disservizi, le proteste e i reclami dei cittadini peraltro rimasti privi di risposta alcuna, la scarsa attenzione alla qualità del servizio, l’incredibile e oramai irreversibile negazione dei diritti degli utenti, portano queste associazioni a ritenere non più rinviabile un confronto con la Regione” scrivono le Associazioni nella lettera.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)