Tassi di interesse invariati per la zona euro. La Banca Centrale Europea ha deciso che i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rimarranno rispettivamente all’1,00%, all’1,75% e allo 0,25%.
Il Presidente della BCE Mario Draghi, nella consueta conferenza stampa che si tiene dopo la decisione sui tassi, ha detto che “le previsioni dell’economia sono incerte ed esposte a rischi” e che “permangono rischi dalla crisi del debito sovrano europeo”; “l’inflazione nell’area euro é stimata rimanere sotto il 2% nei prossimi mesi”. L’economia dell’area euro recupererà “in maniera molto graduale” nel corso del 2012 “grazie agli sviluppi della domanda globale, i tassi di interesse bassi e le misure prese a sostegno del settore finanziario”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)