saturdays for future

Al via #SaturdaysforFuture per un consumo responsabile

Dopo la nuova mobilitazione dei giovani in piazza per il clima. Dopo il Black Friday. Con l’orizzonte in vista dello shopping di Natale. Ecco le coordinate temporali nei quali si inserisce il secondo Saturdays for Future, la giornata che invita ai consumi responsabili sostenibili, che si svolgerà sabato 30 novembre in tutta Italia.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di trasformare il sabato, giornata nella quale spesso la famiglia fa la spesa settimanale, nel giorno di sensibilizzazione e impegno per la produzione e il consumo responsabile e per lo sviluppo sostenibile, come definito anche dall’obiettivo 12 dell’Agenda Onu 2030.

 

 

Per una spesa sostenibile

I consumatori sono chiamati a rendere responsabili e sostenibili i propri consumi anche in vista delle prossime spese di Natale. La parola d’ordine è evitare gli sprechi, ridurre i rifiuti, riciclare, scegliere con più attenzione i prodotti, leggere le etichette.

E assume quasi un valore simbolico il fatto che la seconda edizione di questa campagna, ideata dall’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (Asvis) e da NeXt sulla scia dei Fridays for Future, cada subito dopo il Black Friday, anzi durante il Black Weekend, che sembra aver acceso la smania di shopping di migliaia di consumatori a caccia della super promozione.

Alla manifestazione sono arrivate già numerose adesioni di consumatori, imprese, gdo, organizzazioni varie, nella convinzione che «il cambio di abitudini di spesa, soprattutto da parte dei giovani e delle famiglie, può incidere positivamente sui modelli di produzione e rendere le aziende più sostenibili sul piano ambientale e sociale».

L’obiettivo della giornata è dunque quello di rendere la spesa sostenibile e contribuire in questo modo a realizzare il Goal 12 dell’Agenda 2030 (Consumo e produzione responsabili), sottoscritta nel 2015 da 193 Paesi dell’Onu, incluso il nostro.

 

giornata colletta alimentare
Sabato 30 novembre la Giornata della colletta alimentare

 

Sabato la Giornata della colletta alimentare

E proprio sabato 30 novembre, fra gli eventi che si svolgeranno nella cornice del Saturdays for Future, ci sarà la  Giornata nazionale della colletta alimentare, promossa dalla Fondazione Banco Alimentare in 13.000 punti aderenti. I consumatori vengono invitati a fare la spesa per chi si trova in difficoltà.

«In questo modo, un gesto concreto e semplice diventa un’azione consapevole e di responsabilità verso il destino di chi è più fragile».

Nel 2018 la giornata della colletta alimentare ha portato alla raccolta di 8200 tonnellate di alimenti e sono stati cinque milioni e mezzo gli italiani che hanno donato cibo.

Fra gli eventi in agenda sabato anche uno dedicato al Natale Plastic Free e organizzato dall’Università degli studi di Pavia. È un’iniziativa (donazione minima 6 euro) dedicata alle famiglie con lo scopo di sensibilizzare sull’eccessivo consumo di plastica, informare sui danni ambientali in atto e spiegare cosa si può fare per limitarne l’uso. Ci sarà un laboratorio creativo con tavoli di lavoro differenziati in base all’età dei bambini, poi verrà decorato un albero di Natale e sarà offerta una merenda plastic-free.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)