#WhatsAppDown, da stamattina l’app non funziona. Disservizi in tutto il mondo (foto pixabay)

Ed è subito #WhatsAppDown in tendenza mondiale. Da questa mattina l’app non funziona e gli utenti non riescono a spedire e ricevere messaggi. Dalle 8,30 di oggi si stanno infatti moltiplicando le segnalazioni degli utenti che non riescono a usare il servizio di messaggistica. AGGIORNAMENTO: i messaggi sono ripresi oggi in tarda mattinata, quando il servizio si è riattivato.

#WhatsAppDown, disservizi mondiali

È un WhatsAppDown mondiale: il sito specializzato DownDetector sta ricevendo segnalazioni da utenti di tutto il mondo. “Siamo al corrente che alcune persone stanno avendo problemi ad inviare messaggi. Siamo al lavoro per ripristinare WhatsApp nel più breve tempo possibile“, ha fatto sapere un portavoce di WhatsApp (fonte: SkyTg24).

Anche il sito specializzato DownDetector conferma che il servizio di messaggistica ha problemi e sono state segnalate interruzioni nell’invio e nella ricezione dei messaggi su WhatsApp nelle ultime 24 ore. Il numero di segnalazioni ricevute dal sito specializzato vede un picco proprio nelle ore di questa mattina. I problemi più segnalati sono l’invio di messaggi (al momento, 73% delle segnalazioni), l’app intera (23%) e il sito web (4%).

WhatsAppDown non riguarda solo l’Italia ma è segnalato anche in Olanda, Germania, Romania, Finlandia, Arabia Saudita, Dubai, Marocco, Nigeria, Bulgaria, Russia, Indonesia, Kenya, Messico, Brasile (solo a scorrere le ultime segnalazioni degli utenti in ordine temporale). Il disservizio è insomma di portata mondiale, anche se al momento non sono chiare nè la portata nè le cause. Non risultano invece problemi per le altre applicazioni di proprietà di Meta, come Instagram e Facebook.

 

 

E come accade in queste occasioni, è subito WhatsAppDown in tendenza su twitter, fra ironie, sfottò e proliferazione di memo.

Codacons: indennizzo per gli utenti

Il Codacons interviene a stretto giro chiedendo un indennizzo per gli utenti che usano WhatsApp per lavorare e che da stamattina non possono farlo.

«In un momento in cui milioni di italiani sono in smartworking e hanno fatto di servizi di messaggistica come Whatsapp uno strumento di lavoro, disservizi come quello odierno causano pesanti disagi e rallentano l’attività dei cittadini, impedendo di inviare messaggi anche importanti – dice il Codacons – Non è la prima volta che in Italia si registrano simili black out, che in questo periodo di smartworking appaiono ancora più gravi. Per questo chiediamo alla società di riconoscere un indennizzo automatico tutti gli utenti italiani coinvolti nel disservizio odierno, studiando assieme al Codacons le forme più adeguate per tutelare i diritti dei consumatori e l’adozione di misure per evitare il ripetersi di nuovi disagi».


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)