Codacons, viaggiare a Pasqua: i biglietti aerei schizzano alle stelle (Foto Pixabay)

In occasione delle vacanze di Pasqua, concedersi un viaggio all’estero sarà più costoso. È il Codacons ad affermarlo, dopo aver condotto un’indagine sui listini prezzi dei voli aerei per le mete più gettonate in Italia e all’estero. Gli italiani che sceglieranno di viaggiare dovranno quindi mettere in conto una spesa per i biglietti aerei non inferiore ai mille euro tra andata e ritorno.

Per volare da Roma alle Mauritius, a Cuba o a Santo Domingo, partendo sabato 30 marzo e tornando sabato 6 aprile, il volo costa oltre 1.200 euro a passeggero, poco meno se si va alle Seychelles (1.148 euro) o a Zanzibar (1.080 euro).Un po’ meglio se si prendono in considerazione delle mete più vicine, ad esempio Roma-Tenerife 509 euro, oppure, Roma-Gran Canaria 395 euro, e Roma-Sharm el-Sheikh 476 euro.

Si potrebbe erroneamente pensare che rimanere in Italia sia la scelta più conveniente. Invece non andrà meglio a chi deciderà di trascorrere i giorni di Pasqua e Pasquetta vicino casa: un soggiorno per un fine settimana, camera doppia, hotel a 3 stelle dal 30 marzo al 2 aprile nelle città d’arte, varia da 407 a 1.597 euro (Firenze), da 251 a 2.723 euro (Roma) e da 427 a 1.333 euro (Venezia).

Insomma, per questa Pasqua, basandoci sui dati riportati dal Codacons, non c’è dubbio: occorre mettere mano al portafogli e affrontare spese folli a causa dei rialzi delle tariffe aeree ma anche e soprattutto a causa dei rincari sulle strutture ricettive.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)