uragano

Voli annullati in Florida per l’uragano Dorian, cosa devono fare i viaggiatori coinvolti? Chi ha comprato un pacchetto di viaggio per Bahama, Florida, Usa al momento non può avvalersi dell’annullamento della prenotazione senza penali, ricorda Federconsumatori, che stila una serie di indicazioni utili a chi doveva partire e si ritrova con gli aeroporti chiusi o con voli incerti, in una situazione di evidente eccezionalità.

La situazione al momento, ricorda l’associazione, è che l’aeroporto di Freeport, sull’isola di Gran Bahama, e quello di Orlando, in Florida, sono stati chiusi fino a nuovo ordine e sono stati emessi ordini di evacuazione per l’intera costa sudorientale degli USA (Florida, Georgia e Carolina del Sud). Sempre in Florida, inoltre, sono stati cancellati circa mille voli negli aeroporti di Orlando, Miami, Ft. Lauderdale e Palm Beach.

La Farnesina raccomanda ai connazionali che si trovino nelle zone interessate di seguire le indicazioni delle autorità locali e comunica che per le emergenze è possibile contattare il Consolato d’Italia a Miami al numero +1 305 753 0532 e all’indirizzo mail miami.emergenza@esteri.it .

 

trasporto aereo

 

Cosa si può fare

«Considerando che al momento non è stato emesso alcuno sconsiglio dal nostro Ministero degli Esteri, coloro i quali abbiano già acquistato un pacchetto di viaggio per queste destinazioni non possono avvalersi dell’annullamento della prenotazione senza penale», spiega Federconsumatori.

Se si vuole rinunciare al viaggio, gli utenti possono cercare un accordo con il tour operator di riferimento per chiedere un voucher utilizzabile in un altro periodo o verso un’altra meta, tenendo comunque presente che in proposito l’agenzia stessa non ha alcun obbligo.

Nel caso in cui la prenotazione sia stata effettuata autonomamente, è consigliabile contattare la compagnia aerea e le strutture alberghiere per verificare l’operatività dei voli, eventuali rischi e possibili soluzioni alternative.

In caso di chiusura dell’aeroporto, il vettore è tenuto a fornire al passeggero un voucher per effettuare il volo in un’altra data o il rimborso del biglietto non utilizzato. Al contrario, se lo scalo risulta operativo, la compagnia non è tenuta al rimborso o alla riprotezione dei clienti. Come da regolamento comunitario, i viaggiatori non hanno diritto alla compensazione pecuniaria per i voli eventualmente cancellati in “circostanze eccezionali”, in cui rientrano anche le condizioni meteorologiche particolarmente avverse e inaspettate.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)