I giorni per gli evasori sono oramai numerati” è la frase pronunciata ieri dal ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni. Peccato che si tratti di una promessa! A sostenerlo è il Codacons secondo cui “se lo Stato, a fronte di una evasione accertata nel 2013 di 51,9 miliardi, dato della Guardia di finanza, riesce a recuperarne solo 5,6 miliardi, poco più di un decimo (il 10,8%) di quanto è stato scoperto dalle forze dell’ordine, che speranza abbiamo sull’evasione che deve essere ancora  trovata e sugli evasori che sono ancora nascosti?”
Forse il ministro Saccomanni – sostiene l’Associazione – farebbe bene ad intervenire con provvedimenti ad hoc sull’argomento, che, ad esempio, limitino la possibilità di trasferire le società in paradisi fiscali per poter evadere o anche solo eludere il fisco italiano. Sarebbe utile focalizzare l’attenzione su società di capitali e big company che hanno molte più possibilità di elusione rispetto ai piccoli imprenditori.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)