Osservatorio: Conti deposito, la tassazione passa dal 27 al 20%

I conti deposito sono prodotti molto vantaggiosi per i piccoli risparmiatori che vogliono mettere da parte discrete somme di denaro ricavandone una rendita. Per capire quale sia il conto più vantaggioso per le proprie esigenze risulta conveniente porre i conti deposito con i migliori tassi d’interesse a confronto così da trovare velocemente la soluzione ideale.

 

Tra le novità in arrivo col nuovo anno per i risparmiatori italiani c’è la nuova aliquota unica al 20% sulle rendite finanziarie. Si tratta di una buona notizia soprattutto per coloro che intendono investire in prodotti che fino a qualche giorno fa prevedevano una tassazione più elevata, i conti deposito (prima tassati al 27%) appartengono a questa categoria: dal primo gennaio 2012, a parità di rendimento lordo, i consumatori otterranno rendimenti netti più alti. Stando così le cose i conti deposito risultano ottimi strumenti per risparmiare pensando ai propri figli e al futuro.

 

Per chi ha sottoscritto un conto deposito nel 2011, che preveda l’incasso degli interessi nel 2012, la tassazione dovrebbe essere applicata nel modo seguente: sugli interessi maturati fino alla fine dell’anno scorso sarà applicata la vecchia tassazione al 27%; gli interessi maturati a partire dal primo gennaio 2012 saranno saranno invece tassati al 20%. Si tratta di una regola generale che potrebbe prevedere alcune eccezioni: gli istituti di credito sono infatti liberi di adottare criteri di retribuzione degli interessi differenti. E’ il caso, per esempio, di CheBanca!, che già negli ultimi mesi del 2011 applicava un’aliquota promozionale al 20% sui conti deposito vincolati.

 

Chi intende inaugurare il nuovo anno con l’apertura di un nuovo conto deposito potrà godere da subito della tassazione del 20%. Per farsi un’idea delle proposte più vantaggiose sul mercato è possibile consultare il servizio di SuperMoney, che permette di valutare le offerte di conti deposito di numerose banche. Tra le proposte più interessanti, in questo momento, c’è ContosuIBL di IBL Banca che offre il 4,50% lordo sui depositi vincolati per 12, 18 o 24 mesi; Banca Ifis offre con conto deposito Rendimax il 4,40% lordo sui depositi annuali nel caso di accredito degli interessi anticipato, che sale al 4,60% per la liquidazione posticipata. ING Direct offre il 4,20% per i nuovi clienti che aprano il Conto Arancio + vincolato per un anno; CheBanca! propone il 4% lordo per somme depositate entro il 15 gennaio e vincolate per un anno.

 

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu’

Comments are closed.