SSC Napoli Antitrust

SSC Napoli Antitrust

Coronavirus, Juventus-Inter sarà a porte chiuse. Movimento Consumatori chiede di garantire il rimborso ai tifosi

Juventus-Inter si giocherà domenica sera a porte chiuse. La Juventus in una nota ufficiale: “Ferma restando la validità delle previsioni che disciplinano l’acquisto dei titoli di accesso la società – vista la peculiarità della situazione nazionale – sta valutando iniziative a favore degli acquirenti degli stessi”. MC chiede di rimborsare i tifosi

Juventus-Inter si giocherà a porte chiuse. La partitissima in programma alle 20.45 di domenica 1° marzo si giocherò dunque senza pubblico e tifosi, secondo quanto comunicato dalla Lega Seria A che fa riferimento del decreto del Presidente del consiglio dei ministri sulle disposizioni in materia di contenimento ed emergenza da Covid19. Sono inoltre previste a porte chiuse anche Udinese-Fiorentina, Milan-Genoa, Parma-Spal e Sassuolo-Brescia.

Juventus valuta iniziative a favore degli acquirenti

Ci saranno rimborsi per i tifosi? In una nota ufficiale la Juventus sembra aprire, anche se non parla espressamente di rimborsi.

Scrive infatti la Juve: «Ferma restando la validità delle previsioni che disciplinano l’acquisto dei titoli di accesso la società – vista la peculiarità della situazione nazionale – sta valutando iniziative a favore degli acquirenti degli stessi».

 

 

spettatore stadio calcio

 

Movimento Consumatori: siano garantiti i rimborsi

Su queste righe si sofferma il Movimento Consumatori, che invece chiama a raccolta i tifosi per i rimborsi. L’associazione si sta occupando da tempo delle clausole contenute nei contratti di abbonamento o di acquisto dei biglietti delle società di calcio. E oggi ribadisce: «Le clausole che escludono il rimborso, contenute nelle condizioni di abbonamento o di vendita dei biglietti delle società Juventus FC, sono nulle, in quanto vessatorie per contrasto con la normativa che tutela i consumatori».

«Una grande società come la Juventus – dice Marco Gagliardi del servizio legale di MC – non può non rispettare quanto previsto dal Codice civile e dal Codice del consumo. E’ tenuta a procedere con un rimborso, a realizzare un gesto che non ha soltanto un valore patrimoniale, anche rilevante, considerato il prezzo dei biglietti e degli abbonamenti, ma anche e soprattutto simbolico, di vicinanza nei confronti di una collettività di persone, con in comune la stessa fede calcistica, che sta vivendo un grave momento di incertezza e ansia».

L’associazione invita dunque i tifosi «a far sentire la propria voce, ad alzare un coro virtuale indirizzato alla Juventus, perché siano garantiti in tempi rapidi i rimborsi».

Le clausole che l’associazione contesta sono fra l’altro sotto la lente dell’Autorità Antitrust che proprio a gennaio ha deciso di aprire nove procedimenti nei confronti di altrettante società di calcio di serie A (Atalanta, Cagliari, Genoa, Inter, Lazio, Milan, Juventus, Roma e Udinese) con l’ipotesi di clausole vessatorie nei contratti di acquisto di abbonamenti e biglietti per le partite. Sono clausole, precisa MC, che in molti hanno già eliminato o modificato.

L’associazione si mette a disposizione dei tifosi per la procedura di rimborso (Si può contattare MC allo 011 5069546 o scrivere all’ email torino@movimentoconsumatori.it).

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)