lettura e consumi culturali

Lettura e consumi culturali, l'Osservatorio AIE

Fedeltà e tempi di attesa orientano le scelte dei consumatori. La fiducia va alimentata e va conservata e i consumatori, tutto sommato, rimangono fedeli ai propri negozi di riferimento nei momenti di difficoltà, come accade ora con il Covid. Lo stesso fattore prezzo rimane in secondo piano, almeno per ora.

Circa due terzi dei consumatori italiani rimane fedele ai propri negozi di fiducia in tempi di crisi, come con la pandemia. Anche se questa tendenza può cambiare direzione se l’azienda non riesca a evadere gli ordini e non ha e-commerce.

Sono insomma tante le variabili che incidono nei comportamenti dei consumatori e nelle abitudini, più o meno nuove, che hanno sviluppato negli ultimi mesi, dal maggiore ricorso al commercio elettronico alla frequentazione dei negozi di vicinato e degli esercenti noti, che magari si sono organizzati con le prenotazioni e le consegne a domicilio.

 

negozio

 

Negozi di fiducia, perché si cambia

Un’indagine di Trustpilot (www.trustpilot.it), una delle principali piattaforme di recensioni, ha indagato sulla fedeltà del cliente ad una data azienda ai tempi di Covid-19. Secondo il sondaggio, il 66,5% dei consumatori tende ad aiutare il proprio negozio di fiducia se in un momento critico. A non avere questa priorità, invece, è solo il 10,9% degli intervistati.

La maggioranza dei consumatori, il 56%, conferma che sta cercando di comprare dagli stessi negozi da cui si riforniva prima dell’emergenza, mentre il 33% del campione ha deciso di cambiare fornitore.

Nel cambiamento incidono diversi fattori uniti da un filo rosso rappresentato dalla sostanziale impossibilità di rispondere alle esigenze dei consumatori.

Chi ha cambiato le abitudini di acquisto, per scelta o per necessità, lo ha fatto nel 17,6% dei casi per una gestione insoddisfacente del servizio clienti dell’azienda durante la crisi; per il 15,8% si è trattato di un’impossibilità materiale in quanto il proprio negozio di fiducia non aveva un e-commerce; per il 10,8% la causa scatenante è stata la lentezza nell’evasione degli ordini, quindi una difficoltà nella gestione della logistica.

Le scelte fra fedeltà e tempi di attesa

Fedeltà e tempi di attesa sono i fattori che più orientano le scelte dei consumatori. Solo dopo viene il prezzo.

«In questo periodo storico, anche le priorità dei consumatori si modificano – dice Trustpilot – Chiedendo loro cosa ritenessero più importante tra il restare fedeli alla propria azienda del cuore o acquistare da un’altra con disponibilità di prodotto in tempi rapidi o a prezzi inferiori, ha vinto la fedeltà».

Secondo il 36,1% del campione, la cosa più importante, al momento, è acquistare da una piccola azienda che si conosce e di cui si utilizzano i servizi e i prodotti regolarmente. Il 28,9% privilegia invece i tempi di attesa e premia un’azienda diversa se garantisce un prodotto in tempi veloci. Sembra perdere valore, invece, il fattore prezzo: è solo il 19,6% a ritenere prioritario acquistare da un’altra azienda nel caso in cui questa offra prezzi più convenienti.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)