L'Antitrust lancia la campagna informativa #convienesaperlo

L'Antitrust lancia la campagna informativa #convienesaperlo

Quali sono i diritti dei consumatori? A chi ci si può rivolgere per segnalare una pratica commerciale scorretta? Per conoscere queste e altre risposte sull’argomento l’Antitrust lancia la campagna #convienesaperlo, finanziata con il Fondo per le iniziative a vantaggio dei consumatori del Ministero dello Sviluppo Economico, istituito dall’art. 148 Legge 388/2000.

#convienesaperlo, formazione e incontri sui diritti dei consumatori

I contenuti della campagna, curata insieme al MiSE, si svilupperanno a partire dal sito dedicato convienesaperlo.it e dagli spot su radio e tv e saranno poi ripresi anche sui canali social dell’Antitrust (Twitter, Facebook, Youtube) e sul profilo Instagram @convienesaperlo, creato per l’occasione.

Verrà dato spazio alla formazione dei giovani consumatori attraverso incontri-lezioni di formazione in scuole superiori e in università, per informare sui diritti dei consumatori, sugli strumenti di tutela e sulle competenze del Ministero dello sviluppo economico e dell’AGCM in materia.

 

L'Antitrust lancia la campagna #convienesaperlo
L’Antitrust lancia la campagna #convienesaperlo

 

L’attività di formazione proseguirà con incontri-convegni a favore di piccole e medie imprese presso centri congressi, Camere di commercio e Associazioni di categoria, in modo da informare anche sugli obblighi che hanno le PMI nell’assicurare i diritti ai consumatori previsti dalla legislazione italiana, a partire dal Codice del Consumo.

Il percorso di diffusione di #convienesaperlo si concluderà con un roadshow in tre tappe, per raccontare la campagna e i risultati raggiunti ad un pubblico ampio di stakeholder, aziende, cittadinanza.

I dubbi dell’Unione Nazionale Consumatori sulla campagna

UNC ha espresso alcune perplessità riguardo alla campagna lanciata dall’Antitrust e ha deciso, per questo, di scrivere al MISE.

“Nonostante il ruolo meritorio dell’Autorità, ci chiediamo a quale titolo l’Antitrust debba fare campagne informative, considerata la cronica mancanza di personale che non le consente, talvolta, di rispondere tempestivamente alle segnalazioni dei cittadini e delle associazioni di consumatori”, afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

Secondo Massimiliano Dona, si corre il rischio che la campagna veicoli un messaggio impreciso e cioè che “l’Antitrust si occupi ‘direttamente’ di tutelare i consumatori, quando in realtà le meritorie azioni dell’Autorità impattano certo positivamente sul mercato, ma non possono entrare nel merito della singola controversia tra consumatori e imprese“.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)