risparmio

Gli italiani e il risparmio, l'indagine Acri-Ipsos per la Giornata mondiale

Il risparmio online è questione di giorno, mese e fascia oraria. Non solo di semploce prezzo. Il prezzo di elettrodomestici, scarpe, tablet, elettronica e quant’altro si cerchi online è infatti variabile. Fluttua sul web a seconda del giorno della settimana, del mese, anche della fascia oraria. Accade così che, per garantirsi di risparmiare qualcosa online, gli elettrodomestici non vanno comprati di lunedì perché è il giorno più caro. Sulle scarpe le occasioni migliori ci sono a gennaio. L’elettronica di consumo è quella col prezzo più variabile: si può risparmiare fino al 30% ma bisogna cogliere il momento giusto e il mese giusto.

Fluttuazioni di prezzo e risparmio online, l’analisi

I dati vengono da una rilevazione condotta da idealo – portale internazionale leader in Europa nella comparazione prezzi – che ha voluto raccogliere una serie di consigli su come sfruttare al meglio le fluttuazioni dei prezzi sul web, il cosiddetto dynamic pricing, e trasformarlo in alleato del risparmio individuando quando è più conveniente acquistare online un dato prodotto e quando, invece, è tendenzialmente sconsigliato. Dietro l’angolo c’è la Giornata mondiale del risparmio, che si celebra il 31 ottobre. E ci sono le spinte al risparmio che arrivano da una situazione di crisi e incertezza senza precedenti, quella della pandemia.

«Mai come quest’anno, con la pandemia di COVID-19 che ha impattato molti aspetti della routine quotidiana, le abitudini degli italiani al risparmio e alla gestione del denaro hanno subito cambiamenti profondi – riconoscono gli analisti del portale – La sensazione di incertezza sul futuro e la possibilità di ulteriori restrizioni alla libertà di movimento impongono una disciplina al risparmio più ferrea e un maggiore controllo delle proprie spese».

 

scarpe dynamic pricing
Scarpe e dynamic pricing. Fonte: idealo 2020

 

Elettrodomestici per la casa e risparmio online: mai di lunedì

idealo ha preso in esame tre categorie di elettrodomestici per la casa e per ognuna ha identificato mese, giorno e fascia oraria in media più convenienti per effettuare l’acquisto online. Il giorno con i prezzi medi più alti per effettuare gli acquisti è comune a tutti: il lunedì.

Per gli aspirapolvere, meglio comprarli a giugno, mese che garantisce prezzi inferiori del 12,8% rispetto al mese più caro dell’anno. Non di lunedì, non di pomeriggio e non in prima serata. Acquisti a giugno consigliati anche per i televisori, perché in questo mese il calo del prezzo può arrivare al 18,9% rispetto al mese più caro. Non vanno acquistati in ottobre né di martedì. E neanche di notte. Novembre invece è il mese preferibile per comprare un frigorifero: il calo del prezzo arriva al 12,6% rispetto al mese più caro.

Le scarpe: il risparmio online è a gennaio

Dall’analisi di idealo, che ha preso in esame tre generi di scarpe, le sneakers, le scarpe sportive e quelle da bambino, emerge che il mese migliore per il risparmio online è, per tutte, il mese di gennaio, quando si registrano i prezzi medi più bassi dell’anno. I prezzi medi risultano invece più alti ad aprile e maggio.

Le sneakers a gennaio costano in media il -9,4% rispetto al mese più caro, ovvero aprile. Meglio comprarle di sabato.

Sulle scarpe sportive, per l’outdoor e la corsa sempre a gennaio si risparmia rispettivamente il -11,7% e -14,5% rispetto al mese più caro, ovvero maggio e aprile. La domenica è il giorno migliore per effettuare gli acquisti (rispettivamente -3,0% e -2,3% rispetto al giorno più caro della settimana) mentre i primi giorni della settimana, lunedì e martedì, sono i meno vantaggiosi.

Infine per le scarpe per bambini a gennaio si spende il -15,7% rispetto al mese più caro (maggio); meglio il giovedì (-2,5% rispetto al giorno più caro della settimana) e non martedì; in qualsiasi ora della giornata (-2,9%) tranne che la mattina, tra le 7 e le 13.

 

 

elettronica di consumo
Elettronica di consumo, dynamic pricing. Fonte: idealo 2020

 

Elettronica di consumo, prezzi ballerini

L’elettronica di consumo è uno dei comparti più cercati e confrontati attraverso l’e-commerce. Su questi prodotti ci sono le fluttuazioni di prezzo più rilevanti. Se si trova il momento più conveniente per comprare si può arrivare a un risparmio online alto, fino al 30% se si trova il mese e il momento più opportuno.

E così su smartphone e tablet si risparmia comprando rispettivamente a febbraio (-24,8% rispetto al mese più caro) e marzo (-18,7%). La fine dell’estate è invece il periodo nel quale si risparmia di più su altri prodotti di elettronica: smartwatch e giochi per la PS4 convengono di più a settembre (-16,3% e -11,9% rispetto al mese più caro), i notebook a novembre (-27,5%) e le cuffie e gli auricolari e le console di gioco a dicembre (-22,8% e -15,8%).

I giorni della settimana vanno più o meno tutti bene. Fatta eccezione per gli smartphone e gli smartwatch il cui acquisto andrebbe pianificato di martedì, giorno in cui il risparmio arriva al -9,5% per gli smartphone e -11,1% per gli smartwatch rispetto ai giorni più cari, rispettivamente sabato e venerdì.

Salgono i prezzi per i prodotti per la disinfezione

Nell’analisi sono stati considerati anche i prodotti per la disinfezione, dal gel mani ai disinfettanti all’alcol, che con la pandemia hanno aumentato le vendite. E sono schizzati i prezzi, come è emerso già qualche mese fa.

«Il loro prezzo online negli ultimi mesi ha fatto registrare continui aumenti – evidenzia idealo – Se nel 2019, infatti, il prezzo medio dei prodotti della categoria disinfezione è stato pari a €7,7, nel 2020 questo è salito a €11,14, con un aumento pari al +43,4% in un anno».

Qualche risparmio online si può ottenere se si coglie il momento giusto: comprando di venerdì si risparmia il 10,6% e il 20,0% se si compra nel pomeriggio.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)