Easyjet, attacco hacker

La compagnia aerea Easyjet ha comunicato di aver subito un “un sofisticato cyber attacco” di provenienza per ora ignota, attraverso il quale sono stati compromessi i dati personali di 9 milioni di clienti. Oltre ai dettagli su nomi, indirizzi mail e informazioni sui viaggi degli utenti, gli hacker hanno avuto accesso anche ai dati delle carte di credito di 2.208 utenti.

La compagnia specifica, inoltre, che al momento non vi sono prove che qualsiasi informazione rubata sia stata utilizzata in modo improprio e avvisa che tutti i clienti interessati dal cyber attacco verranno contattati entro il 26 maggio.

 

Easyjet, attacco hacker
Easyjet, attacco hacker

Easyjet, UNC chiede l’intervento del Garante Privacy

In merito alla notizia comunicata da Easyjet è intervenuta Unione Nazionale Consumatori, chiedendo maggiori dettagli sulle tempistiche intercorse tra l’attacco informatico e la relativa comunicazione ai consumatori.

“Un fatto gravissimo, una falla nella sicurezza di una compagnia aerea è un fatto molto allarmante e preoccupante, considerati tutti i dati che vengono forniti per la prenotazione di un volo – ha affermato Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. – Chiediamo, quindi, l’intervento del Garante della Privacy e del Comitato europeo per la protezione dei dati personali (Edpb), a tutela degli utenti e per verificare se la compagnia ha segnalato in modo tempestivo ai consumatori tutte le precauzioni da adottare per evitare intrusioni nella loro privacy o indebiti prelievi sulla loro carta di credito”.

“Sia chiaro, comunque, che tutti i consumatori che hanno subito danni per questa falla nella loro sicurezza devono essere risarciti dalla compagnia aerea – conclude Dona – altrimenti scatteranno azioni legali a tutela degli utenti”.

Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)