Educazione finanziaria, ABI: le banche rafforzano l'impegno per la sostenibilità

Educazione finanziaria, ABI: le banche rafforzano l'impegno per la sostenibilità

Diffondere la cultura finanziaria e migliorare la qualità delle conoscenze per scelte economiche consapevoli e sostenibili: è a partire da questo obiettivo che le banche, attraverso le iniziative di educazione finanziaria, rafforzano il proprio impegno per la sostenibilità e l’inclusione a supporto dei cittadini e delle proprie comunità di riferimento.

Il tema della sostenibilità, infatti, assume un ruolo sempre più importante nelle scelte e strategie delle banche ed è al centro dell’evento ‘Esg in banking’: alla trasformazione sostenibile del settore bancario è dedicata la seconda edizione dell’evento promosso da ABI e organizzato da ABIServizi, che si svolge oggi e domani ed è liberamente fruibile online.

Educazione finanziaria e sostenibilità, le attività delle banche

Dall’ultima rilevazione BusinEsSG, che ABI dedica all’integrazione nelle attività bancarie delle dimensioni ambientale, sociale e di gestione d’impresa (acronimo ESG dall’inglese Environmental, Social and Governance) – cui hanno partecipato banche che rappresentano circa il 90% del totale attivo di settore – emerge che quasi il 97%, in termini di totale attivo delle banche rispondenti, ha già attuato iniziative di educazione finanziaria.

Secondo l’indagine, la maggior parte di tali attività sono rivolte a studenti di ogni formazione e grado (in particolare scuole secondarie di secondo grado), alla clientela retail e alle piccole e medie imprese, ai dipendenti tramite iniziative indirizzate alle famiglie.

Ciò avviene – spiega l’ABI – sia attraverso l’adozione di numerosi programmi implementati in autonomia, sia tramite iniziative dal carattere trasversale, realizzate in collaborazione con le Istituzioni e con altri soggetti pubblici e privati, a partire dalle Associazioni dei consumatori e rappresentanze d’impresa, anche in coordinamento con la Fondazione per l’educazione finanziaria e al risparmio (Feduf).

 

Educazione finanziaria, le attività delle banche (Fonte: ABI)
Educazione finanziaria, le attività delle banche (Fonte: ABI)

 

Gli obiettivi di sostenibilità

Per quanto riguarda gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Onu (Sustainable Development Goals, SDGs nell’acronimo inglese), l’indagine rileva che la loro diffusione nella pianificazione strategica e nei piani industriali è attuata dall’82,6% delle banche rispondenti.

In particolare – spiega l’ABI – gli SDGs che ricorrono con più frequenza , per oltre il 78% del totale attivo del campione di banche, sono: buona occupazione e crescita economica, istruzione di qualità, sconfiggere la povertà, salute e benessere, riduzione delle disuguaglianze, città e comunità sostenibili.

Nelle Dichiarazioni non finanziarie, inoltre, quasi il 90%, in termini di totale attivo delle banche rispondenti, fa riferimento agli obiettivi di sviluppo sostenibile.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Parliamone ;-)