Hackeraggi Instagram, il CEC spiega come rientrare in possesso del proprio profilo

Hackeraggi Instagram, il CEC spiega come rientrare in possesso del proprio account (Fonte immagine: Pixabay)

Sono all‘ordine del giorno gli hackeraggi degli account Instagram. A tratti sembrerebbe impossibile tornare in controllo del proprio account, ma nulla è detto se sul proprio profilo ci sono delle foto riconoscibili – avverte il Centro Europeo Consumatori. –  Laddove non se ne abbiano, l’unica via è la prevenzione.

Ma come agiscono gli hacker? Nell’ultimo periodo – spiega il CEC – numerosi account di Instagram sono stati hackerati apparentemente solo cliccando su un link. Il sistema è sempre lo stesso: un profilo con cui si è già in contatto, che evidentemente è già stato hackerato, invia un link in chat, invitando a cliccarci sopra per i più svariati motivi (da concorsi di bellezza a occasioni per guadagnare online).

Una volta cliccato sul link, non è chiaro come, l’hacker ottiene l’accesso al profilo del malcapitato e ne cambia la password, impedendo in questo modo l’accesso a chi è stato truffato.

Hackeraggi Instagram, come riprendere il controllo del proprio profilo

Il CEC spiega, quindi, come rientrare in possesso del proprio profilo una volta hackerati, nel caso in cui ci siano foto in cui si è riconoscibili. Questi gli step da seguire:

1. Con il dispositivo dal quale si è stati più connessi a Instagram, eseguire la procedura di login e cliccare su “password dimenticata”.

2. Sarà richiesto il metodo con cui ricevere i codici, ma compariranno numero ed email dell’hacker.

3. Cliccare su “altro”.

4. Scegliere e inserire il proprio numero o la propria email.

5. Si riceveranno i codici di accesso, da inserire.

6. Una volta inseriti, saranno richiesti i codici per l’autenticazione, probabilmente già in possesso dell’hacker che aveva già sostituito i propri dati.

 

hackeraggi instagram

 

7. Cliccare su “Non ho codici” in basso.

8. Si aprirà una finestra con diverse voci, tra cui “Il mio profilo è stato hackerato”: cliccare su quella.

9. Sarà richiesto se nelle foto di Instagram si è riconoscibili.

10. Cliccare su “sì”. Solo se si è riconoscibili, si può recuperare il profilo con questo metodo.

11. Sarà richiesto di fare un video, che l’app utilizzerà per confrontarlo con le foto del profilo.

12. In 24 ore Instagram valuterà l’effettiva corrispondenza tra video registrato e foto pubblicate sul profilo.

13. L’app a quel punto invierà i codici di autenticazione al numero o alla mail indicati al punto 4.

14. Una volta ottenuti i codici, effettuare nuovamente gli step da 1 a 5 e inserire i codici.

15. Appena rientrati nel proprio profilo, la prima cosa da fare è cliccare su impostazioni (nel menù a tendina), sicurezza, autenticazione a due fattori e quindi inserire i propri contatti al posto di quelli dell’hacker, facendo attenzione a eliminare qualunque collegamento possibile per l’hacker.

16. Informare chiunque abbia avuto lo stesso problema di seguire questi step.

Come navigare sul web e sui social in sicurezza

Al fine di evitare spiacevoli sorprese sul proprio account Instagram, il CEC diffonde alcuni consigli utili per gli utenti:

  • Non condividere mai le proprie credenziali di accesso.
  • Non cliccare mai su link sospetti.
  • Impostare l’autenticazione a due fattori per i propri account.

In generale, è sempre meglio essere diffidenti quando si naviga sul web, soprattutto quando su un sito si incontrano grafiche strane e poco ordinate o errori nei testi.

Lo stesso tipo di truffa potrebbe avvenire anche su altri social media – ricorda infine il CEC. – I consigli rimangono sempre quelli di non condividere la propria password in nessun modo con nessuno, evitare di cliccare su link sospetti (anche cercando di intuire se la persona che ha inviato un link usa un linguaggio diverso dal solito) e di impostare l’autenticazione a due fattori.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Parliamone ;-)