Diritto alle cure, parte una iniziativa dei cittadini europei (ICE)

Diritto alle cure, parte una iniziativa dei cittadini europei (ICE)

Sono tante le persone che in questo periodo di emergenza hanno bisogno di assistenza per gestire le normali attività di vita quotidiana, come fare la spesa e provvedere all’acquisto dei farmaci. Per questo motivo, diverse realtà si sono attivate per sostenere i cittadini in difficoltà con servizi a domicilio gratuiti.

Tra queste vi sono la start up innovativa a vocazione sociale UGO, azienda specializzata nei programmi di accompagnamento e assistenza agli anziani, e Amgen Italia, multinazionale nel settore delle biotecnologie, già partner in attività analoghe a supporto dei pazienti onco-ematologici. Insieme lanciano l’iniziativa #RestaACasa.

“È un momento di forte difficoltà, paura, isolamento, le persone sono spaesate e assumono comportamenti irrazionali e poco organizzati. Dobbiamo dar loro gli strumenti per gestire la quotidianità e restare a casa. Allo stesso tempo ci sono pazienti che non possono fermarsi ma devono continuare a seguire percorsi di cura che richiedono continuità – racconta Francesca Vidali, CEO di UGO– siamo al loro fianco, nel rispetto delle norme di prevenzione e sicurezza”.

 

#iorestoacasa, servizi gratuiti a domicilio
#iorestoacasa, servizi gratuiti a domicilio

#RestaACasa, come funziona

L’iniziativa #RestaACasa, contributo alla campagna nazionale #iorestoacasa, è assicurato dalla squadra degli operatori UGO, che si impegnano a svolgere commissioni necessarie, come andare al supermercato, comprare le medicine in farmacia, recuperare le prescrizioni dal medico.

Il servizio è stato attivato in diverse città italiane, come Milano e provincia, Varese, Monza e Brianza, Torino, Genova, Roma e Lecce. Destinatari del programma sono gli over 65 e le persone che appartengono alle categorie più a rischio, pazienti con patologie croniche pregresse, disabili, immunodepressi. Pertanto, chiunque appartenga a queste fasce di popolazione può fare richiesta del servizio di assistenza #RestaACasa direttamente a UGO.

“Gli operatori che assicurano il servizio sono stati formati per adottare comportamenti in linea con le direttive sanitarie – si legge nella nota stampa -– Utilizzano quindi mascherina e guanti e un’auto di volta in volta sanificata. Nel contatto con gli utenti, mantengono il metro di distanza previsto, evitano strette di mano e non erogano servizi in presenza di sintomi influenzali anche minimi”.

“Il nostro coinvolgimento nello sforzo che tutta l’Italia sta compiendo per contrastare la pandemia si sviluppa su due direttrici – spiega Soren Giese, Presidente e Amministratore Delegato di Amgen Italia – aiuto e assistenza concreti ai più fragili, come stiamo facendo nell’iniziativa in partnership con UGO, e sostegno diretto alle Istituzioni sanitarie nelle aree più esposte”.

Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)