Online il portale "Sostenibilità 2030" ideato da IBC: documenti, corsi e webinar gratuiti

Online il portale "Sostenibilità 2030" ideato da IBC: documenti, corsi e webinar gratuiti

È da oggi online il portale www.sostenibilita.ibconline.it, ideato da IBC nell’ambito del progetto “Sostenibilità 2030”. Attraverso il sito le oltre 33mila industrie aderenti all’Associazione Industrie Beni di Consumo potranno accedere gratuitamente a numerosi servizi: documenti, corsi interattivi, workshop e in generale a un’ampia strumentazione per favorire un approccio sostenibile e competitivo al mercato.

«Con questa iniziativa unica in Europa – spiega Roberto Bucaneve, Direttore di IBC – vogliamo contribuire alla transizione ecologica delle industrie dei beni di consumo, indispensabile per accelerare l’orientamento allo sviluppo sostenibile di un comparto strategico per il Paese, con effetti positivi su competitività, generazione di valore, crescita, occupazione e benessere delle famiglie».

Sostenibilità 2030, il progetto

Cuore del progetto sono le attività di educazione/formazione online promosse in collaborazione con diversi enti e società di consulenza.

Asvis, l’Associazione Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, ha reso disponibili per le industrie associate i format interattivi “Agenda 2030” (per approfondire i 17 obiettivi individuati dalle Nazioni Unite) e “Azienda 2030” (studiato per guidare i manager e gli imprenditori alla scoperta delle opportunità legate allo sviluppo sostenibile, con focus su modelli di business e sugli strumenti finanziari).

 

Sostenibilità 2030

 

Ai corsi si affianca un ricco programma di webinar dedicati ad argomenti di particolare rilevanza: dai benefici della rendicontazione ambientale all’efficacia della comunicazione, dall’accesso al credito agevolato alla valutazione del livello di compatibilità ambientale.

Tutte le attività (corsi, workshop, rendicontazione, case study) andranno progressivamente ad arricchire e saranno fruibili attraverso il portale www.sostenibilita.ibconline.it.

In considerazione dell’eterogeneità della base associativa (imprese alimentari e non alimentari, grandi e piccole, a gestione imprenditoriale e manageriale) l’associazione metterà a punto un ampio bouquet di strumenti, che ogni azienda potrà selezionare sulla base delle sue specificità. Diversi partner hanno già iniziato a collaborare con IBC al progetto “Sostenibilità 2030”. Tra i primi: ARBSpa, Deloitte, Edelman, EY, Ipsos, Nielsen, Pwc, Vera Studio.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)