No alla chiusura dei mercatini degli agricoltori della filiera corta. A chiederlo è la Federconsumatori Campania che in una lettera inviata all’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Napoli, Enrico Panini, chiede di non attuare quelle modifiche al Regolamento del Consiglio Comunale che cancellerebbero lo svolgimento dei mercati agricoli della filiera corta a Napoli, quelli cosiddetti a “km 0”.
“Questi mercatini, che si svolgono con cadenza settimanale o quindicinale nella nostra città, permettono ai consumatori di acquistare generi alimentari direttamente dai produttori con il vantaggio di promuovere prodotti delle nostre terre, stagionali, di riscoprire il piacere del buon cibo e delle differenze biologiche tra varietà di frutta e verdura nonché di un risparmio economico” scrive il presidente Rosario Stornaiulo aggiungendo che “il provvedimento che si sta mettendo in atto è a danno dei consumatori e dei produttori in quanto è in contro tendenza con quello che l’andamento di diffusione di queste realtà sul territorio nazionale.”
“Non si proceda verso questa scelta scellerata, ma prevalga il buon senso continuando ad offrire ai cittadini napoletani la possibilità di acquistare prodotti tipicamente locali a prezzi contenuti e ai produttori agricoli del nostro territorio di promuovere i propri prodotti e farli conoscere ad un pubblico sempre più vasto” conclude Stornaiulo.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)