Ogm, etichettatura d’origine per tutte le carni ed etichette a semaforo. Sono stati questi gli argomenti al centro dell’incontro che si è svolto ieri a Roma tra il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina e il Commissario europeo alla Salute Tonio Borg.
Il Ministro Martina ha ribadito di essere favorevole all’iniziativa della Presidenza greca per una revisione della normativa europea sugli Ogm, che preveda per gli Stati Membri maggiore autonomia sul tema.
In merito all’indicazione nell’etichettatura del Paese di origine dei prodotti e della carne utilizzata come ingrediente il Ministro ha ricordato forte sensibilità italiana su questo tema e evidenziato l’opportunità di un esame approfondito di tali questioni a livello della UE.
È stato anche dibattuto il sistema di “etichettatura a semaforo”, introdotto dal Regno Unito. Martina ha ribadito la contrarietà italiana a tale sistema, ritenuto non adatto allo scopo di tutelare la salute, poiché l’informazione fornita da questo tipo di etichette appare superficiale e fuorviante.
Il Ministro ha assicurato il pieno impegno italiano durante la prossima presidenza di turno a coordinare i lavori relativi alle bozze di regolamento sulla protezione delle piante, sui materiali di riproduzione e sui controlli ufficiali. Infine, sono state discusse le iniziative avviate a livello nazionale e comunitario per contrastare le malattie delle piante diffuse in alcune regioni italiane.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)