Fondazione Barilla presenta la Doppia Piramide della Salute e del Clima

Fondazione Barilla presenta la Doppia Piramide della Salute e del Clima

In piena emergenza Coronavirus, gli italiani vanno a caccia di vitamine per aiutare a rafforzare il sistema immunitario contro il virus. Aumenta infatti del 16% la spesa di frutta e verdura delle famiglie nei supermercati nazionali.

È quanto emerge da una analisi di Coldiretti su come sono cambiati gli acquisti alimentari delle famiglie, secondo i dati IRI relativi all’ultima settimana rilevata dall’8 al 15 marzo.

Scorta di vitamine nel carrello

Sebbene non ci siano evidenze scientifiche sul fatto che vitamine come la B e la C proteggano in qualche modo dal Coronavirus, è però certo che gli alimenti che le contengono sono ricchi di antiossidanti che portano comunque dei benefici all’organismo.

E così, nei supermercati, discount, negozi e mercati – sottolinea la Coldiretti – è corsa all’acquisto di arance, kiwi, mele, pere, fragole ma anche insalate, carote, pomodori, cavolfiori, broccoli, carciofi, asparagi e patate che garantiscono una riserva naturale di vitamine.

supermercato

Vitamine Made in Italy

L’82% degli italiani cerca di acquistare prodotti Made in Italy per sostenere l’economia ed il lavoro del territorio secondo l’indagine Coldiretti Ixè. E per non cadere nell’inganno dei prodotti importati spacciati per Made in Italy è importante verificare sempre l’origine nazionale in etichetta che è obbligatoria per la frutta e verdura e privilegiare gli acquisti direttamente dagli agricoltori per poter contare su prodotti più freschi e che durano di più.

Per venire in contro alle disposizioni del Decreto #Iorestoacasa, sono molte le aziende agricole che, dalla Val d’Aosta alla Sicilia, hanno attivato anche servizi di consegna a domicilio, per far arrivare sulle tavole degli italiani le eccellenze del territori a chilometri zero (sul sito www.campagnamica.it è possibile trovare un elenco di aziende agricole che hanno aderito all’iniziativa).


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)